Come fare il dado vegetale: ingredienti a piacere

Una preparazione semplice e utilissima

chiudi

Caricamento Player...

Come fare in casa il dado vegetale? Un po’ di pazienza e precisione nelle dosi per un risultato perfetto.

Perché fare il dado vegetale?

I motivi per preparare in casa il dado da brodo vegetale sono innanzitutto di ordine pratico, in seconda battuta di ordine economico.
Uno dei vantaggi maggiori è poter scegliere personalmente le verdure da utilizzare: in questo modo oltre ad adattare il sapore del dado al gusto personale, è possibile scartare a priori le verdure per cui siamo intolleranti ed essere certi quindi di utilizzare un prodotto senza alcuna controindicazione.

Scegliere una a una le verdure che intendiamo utilizzare per il dado vuol dire utilizzare ingredienti di primissima qualità ottenendo, quindi, un dado ottimo e salutare.
Nei dadi di preparazione industriale sono contenuti normalmente intensificatori di sapidità come il glutammato monosodico che non sono esattamente un toccasana per la nostra salute. Preparando il dado in casa saremo certe di utilizzare soltanto sale puro per conservare il dado e ottenere il sapore desiderato.

Come fare il dado vegetale

Innanzitutto andranno scelte le verdure da cuocere: sedano, carote, pomodori, zucchine, cipolle, aglio e prezzemolo sono gli ingredienti base. Si possono naturalmente aggiungere altri ortaggi come zucca e patate per conferire al brodo una nota più dolciastra.
Per un gusto il più possibile equilibrato si dovrebbe utilizzare la stessa quantità di ogni ingrediente, ma niente ci vieta di variare le proporzioni per venire incontro al gusto personale.
C’è una proporzione fissa però: quella tra il peso delle verdure e il peso del sale.  Il peso del sale deve equivalere a 1/3 del peso delle verdure.
Una volta pulite le verdure e tagliate a pezzetti, si farà scaldare una piccola quantità d’olio in una pentola abbastanza alta. Vi si verseranno le verdure tutte insieme e si comincerà la cottura a fiamma bassa e con il coperchio. Cotto il tutto per 10 minuti, al fine di far fuoriuscire una prima parte dell’acqua di cottura, si verserà il sale sulle verdure. Si mescolerà e si continuerà la cottura per un’ora circa. 
Quando le verdure saranno ben cotte andranno frullate con il frullino ad immersione fino a ridurre il tutto in crema.
A questo punto si potrà stendere il composto su uno strato di carta stagnola e lasciarlo a raffreddare. Quando sarà compatto si potrà tagliare a cubetti, quindi staccarli dalla stagnola e porli in freezer in sacchetti di plastica.
I dadi non diventeranno mai completamente solidi, rimanendo sempre piuttosto morbidi a causa del sale che contengono e che impedisce un totale congelamento.