Come fare chignon

Un’acconciatura, tante versioni

chiudi

Caricamento Player...

Alternativa chic e di tendenza alla banale coda di cavallo, lo chignon è l’hairstyle prediletto delle donne per quando hanno bisogno di raccogliere i capelli senza tanto tempo a disposizione. Di facile realizzazione e dall’aspetto casual (a meno che non si opti per uno molto tirato), esiste in tante diverse varianti a seconda di lunghezza della chioma, posizione, grandezza e occasione in cui sfoggiarlo. Vediamo quindi come fare chignon sia eleganti che da tutti i giorni, per soddisfare ogni esigenza.

Come fare chignon naturali

Adatto a donne indaffarate che preferiscono non avere fastidiosi ciuffi intorno al viso, il tuppo casual va bene anche se si hanno capelli non molto lunghi, perchè si può realizzare di dimensioni ridotte. Il procedimento è semplice: basta prima creare una coda (alta, media o anche bassa) e poi attorcigliarla su se stessa finchè non finisce. A questo punto, fissare l’estremità al resto dei capelli con delle forcine e nasconderla dentro lo chignon; eventuali aggiustamenti al resto dell’intreccio vanno appuntati con altre forcine. Se se ne vogliono aumentare le dimensioni dando l’illusione di avere più capelli, basta stenderlo verso fuori con le dita.

Come fare chignon raffinati

Specie se si hanno capelli lunghi o particolarmente voluminosi, conviene aiutarsi per mezzo di strumenti appositi come la ciambella per capelli. Si parte sempre realizzando una coda per poi inserirla dentro la ciambella e stenderla tutto intorno così che aderisca bene, senza creare buchi che la lascino trapelare. Ancora una volta, le forcine completano il look fissando le ciocche alla testa. Questa versione permette di creare un tuppo di proporzioni perfette ed è quindi più adatta a occasioni eleganti: mentre per il primo si consiglia di mantenere i capelli morbidi sul davanti, in questo caso è meglio stringerli e tirarli per scoprire la fronte, facendo così risaltare l’acconciatura.