Weekend d’arte a Torino a maggio

Cosa fare e cosa vedere per un weekend d’arte a Torino a maggio. Non perdetevi i musei e le mostre più belle d’Italia.

chiudi

Caricamento Player...

Torino è una della città italiane più ricche di storia, cultura e arte che permette di immergersi all’interno di una ricchezza e bellezza cultura unica. Intramontabile simbolo della città, la Mole Antonelliana è una tappa obbligatoria. Al suo interno si potrà, inoltre, visitare il Museo del Cinema, unico nel suo genere, e poi prendere l’Ascensore Panoramico che conduce fin sopra i tetti della Mole per poter ammirare un incantevole panorama della città, ma le meraviglie culturali della città non finiscono qua. Ecco quali sono i posti imperdibili per un weekend d’arte a Torino a maggio.

Musei e luoghi storici imperdibili per un weekend d’arte a Torino a maggio.

Il museo Egizio è il più importante museo al mondo, dopo quello de Il Cairo, sull’antica civiltà nata sulle sponde del Nilo. Qui vi aspettano potrete ammirare un nuovo allestimento fatto con i lavori di restauro del 2015 e oltre 6.500 reperti storici tra statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti, gioielli.

 

La GAM, Galleria civica d’arte moderna e contemporanea, vanta 45.000 opere tra dipinti, sculture, installazioni e fotografie a cui si aggiungono una ricca collezione di disegni e incisioni e una tra le più importanti collezioni europee di film e video d’artista.

Imperdibile il Museo del Risorgimento dove troverete dipinti, armi, documenti, libri, vessilli, uniformi e soprattutto la Camera dei deputati del Parlamento Subalpino, monumento nazionale dal 1898 e unico esemplare originale in tutto il mondo.

La reggia di Venaria Reale, in piemontese ël Castel ‘dla Venarìa, è una delle Residenze Sabaude parte del sito seriale UNESCO, commissionata dal duca Carlo Emanuele II, come base per le battute di caccia nel territorio circostante. All’interno potrete ammirare opere provenienti dalle collezioni di altre residenze sabaude, passeggiare nei ricostruiti Giardini all’italiana e godere della splendida e maestosa architettura barocca.