Come contattare Platinette

Come contattare Platinette, la famosa drag queen italiana

chiudi

Caricamento Player...

Platinette, nato nel 1955 come Mauro Corozzi, è la più famosa drag queen italiana. Non solo Platinette (o Mauro che dir si voglia) ha al suo attivo anche una proficua carriera come conduttore radiofonico, televisivo, come scrittore, cantante, autore e personaggio televisivo molto amato dagli italiani. La sua carriera è cominciata negli anni ’70, anche se il successo è arrivato sul finire degli anni ’90 quando Maurizio Costanzo lo ha fatto esibire come drag queen al Maurizio Costanzo Show e a Buona Domenica. Ha condotto diversi problemi in radio e in tv (come Bisturi insieme a Irene Pivetti) ed ha anche scritto diversi libri.

Come contattare Platinette, il profilo Facebook

Platinette è sicuramente attivo sui social network. Potete pensare di contattare Corozzi sulla sua pagina Facebook che vanta oltre 24mila fan. Qui pubblica tante foto che riguardano principalmente aspetti della sua vita professionale, di certo molto proficua, e ben poche di quella privata, visto che Platinette è una persona molto riservata in merito ai suoi affetti.

Come contattare Platinette: il profilo Twitter

Anche l‘account Twitter di Platinette è sicuramente molto seguito, visto che sul social conta ben 128mila follower. Anche qui Mauro Corozzi non manca di aggiornare i suoi fan con continue fotografie, video e stati che danno un’idea delle sue emozioni, sensazioni e momenti di vita professionale. Platinette non ha un account Instagram, sebbene potrete reperire diverse foto con l’hashtag #Platinette. In ogni caso i canali principali attraverso i quali contattare Platinette rimangono quelli Facebook e Twitter. Per reperire invece notizie di ogni genere, vi basterà effettuare delle ricerche via web dove sicuramente troverete le informazioni più aggiornate e dettagliate riguardanti Mauro Corozzi, sottopostosi recentemente ad un intervento di bypass gastrico per poter diminuire il proprio peso evidentemente troppo elevato.

FONTE FOTO: FACEBOOK