Combattere il caldo in gravidanza

Combattere il caldo in gravidanza: come proteggersi dall’afa e dalle temperature elevate

chiudi

Caricamento Player...

Durante la gravidanza combattere il caldo è sicuramente fondamentale, visto che gli squilibri ormonali comportano la dilatazione dei vasi sanguigni facendo aumentare la sudorazione e la percezione del calore. Per contrastare gli effetti della sudorazione occorrerebbe in primis bere molta acqua, visto che si ha la necessità di idratarsi non solo per se stesse ma anche per il benessere del bambino. Non aspettate lo stimolo della sete. Tenete sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua fresca da sorseggiare spesso. Per ridurre mani e piedi gonfi evitate la sedentarietà. Fate una passeggiata e se siete al mare fatela in acqua, magari al mattino presto o nel tardo pomeriggio quando il sole scotta di meno ed è più piacevole fare una passeggiata.

Combattere il caldo in gravidanza: evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde

Evitate di esporvi al sole nelle ore più calde della giornata. Se lo fate, comunque, in primis ricordate di applicare una crema solare ad elevata protezione per garantirvi una protezione dai raggi dannosi del sole. Applicate anche una crema protettiva sul viso per evitare la comparsa delle macchie (maschera gravidica). Una bella passeggiata o nuotata si rivelerà sempre di ottimo aiuto per contrastare la sensazione di gonfiore e di peso della gravidanza. Ricordate di farlo però nelle ore più fresche del giorno: di mattina presto o comunque nel tardo pomeriggio.

Combattere il caldo in gravidanza: fare sesso fa bene a tutti

Sfatiamo i falsi miti: fare sesso in gravidanza fa bene a tutti. Non solo perché rallegra l’umore dei futuri genitori, ma anche perché tiene in allenamento i muscoli pelvici che dovranno essere ‘usati’ durante il parto. Nessuna paura per il bimbo: se la mamma sta bene sta bene anche il bambino durante la gravidanza.