Collezione Reformation estate 2016

La bellezza sta nella semplicità

Abiti lunghi fino alla caviglia e così leggeri da sembrare quasi impalpabili, fantasie fresche ed eleganti come fiori, quadretti e righe, linee nette e allo stesso tempo delicate che lasciano spesso la schiena o la pancia scoperta. Questo e molto di più si cela nella Collezione Reformation estate 2016: una linea il cui fascino sta proprio nella ricercata semplicità dei capi. Lunghezze e modelli sono variabili, ma il denominatore comune è indubbiamente la femminilità: dote ancora più facile da portare alla luce durante i caldi mesi estivi.

I vestiti lunghi

Basta fare un salto sull’e-store di Reformation per rendersi conto che l’abito lungo è un must di quest’anno. Ma questo non significa necessariamente lasciare scoperte le gambe: lo spacco alto, quasi fino alla coscia, è un’altra caratteristica ricorrente della collezione. Le scollature sono profonde ma mai eccessive, e i colori spaziano dal super-estivo giallo al più freddo blu, ma sempre con una nota di freschezza creata da un onnipresente pattern a fiori. E per quelle donne che non hanno paura di mostrare la pancia, un’alternativa al maxi-dress è il crop top unito a gonna lunga o pantaloni palazzo.

I vestiti corti della Collezione Reformation estate 2016

Uno dei modelli più innovativi di Reformation è il Linnea Dress: bretelle sottilissime, quasi a filo, e schiena quasi interamente scoperta per un abitino incredibilmente chic ma sicuramente poco bra-friendly. Disponibile in tinta unita (nero, bianco o rosso) ma anche a quadretti, per un look da picnic se abbinato a cappello di paglia. Modelli più convenzionali come il Wendy Dress prevedono una semplice abbottonatura frontale con bretelle spesse; si consiglia di abbinare a foulard intorno al collo per riempire la parte superiore, sempre piuttosto scoperta. In alternativa, Reformation propone anche una semplice canottiera Lyle Top da mettere su shorts di jeans.

Fonte foto copertina: Reformation Instagram

ultimo aggiornamento: 02-07-2016

Maria Casella

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X