Città d’arte in Italia: Pisa

Pisa è la città sede del monumento più celebre al mondo, la Torre Pendente, nella piazza che D’Annunzio definì dei “Miracoli”.

chiudi

Caricamento Player...

Una tempo potenza marittima con Genova e Venezia, Pisa oggi trae la sua fama da un progetto architettonico andato “storto”. La Torre Pendente, di fama mondiale, è solo uno dei molti monumenti degni di nota in questa città. Pisa, infatti, è un susseguirsi di edifici romanici, chiese gotiche e piazze rinascimentali.

L’arte di Pisa

I Pisani sostengono che Campo dei Miracoli è tra gli spazi urbani più belli del mondo. Il Duomo, Battistero e la Torre dominano Campo dei Miracoli. Accanto al Campo si trova il Camposanto, che secondo la leggenda contiene terreno spedito a Pisa durante le Crociate.

Ma Pisa è molto altro. Di fronte al fiume, è magnificamente restaurato si trova il Palazzo Blu: un edificio del XIV secolo con una suggestiva facciata in polvere-blu. Al suo interno vengono ospitate diverse mostre temporanee. Da non perdere la Chiesa di Santa Maria della Spina, un gioiello pisano-gotico tempestato di tabernacoli e statue. Venne costruita tra il 1230 e 1223 per ospitare un reliquiario di una spina della corona di Cristo.

Molto importante il Museo Nazionale di San Matteo, situato in un convento benedettino del XIII secolo. La collezione del museo di dipinti di scuola toscana è notevole, con opere di Lippo Memmi, Taddeo Gaddi, Gentile da Fabriano e Ghirlandaio. È presente anche una raccolta di sculture pisane: opere di Nicola e Giovanni Pisano, Andrea e Nino Pisano, Francesco di Valdambrino, Donatello, Michelozzo e Andrea della Robbia.

La grandezza di Pisa è visibile nei ponti, nei palazzi e nei loro interni. Il centro medievale della città è ricco di chiese, portici e locali. Pisa è inoltre un importante centro di arte contemporanea. Vicino alla stazione si può ammirare il murale Tuttomondo di Keith Haring, mentre la fontana di piazza della Stazione è del grande Arnaldo Pomodoro.