Riga dei principali centri culturali, politici ed economici della Lettonia.

Il quartiere VecRiga

VecRiga è lo storico quartiere della città vecchia. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è ricco di palazzi, vicoli e suggestive piazze medievali. Questa zona, tenuta con estrema cura, possiede una grandissima isola pedonale. In estate i bar e i caffè delle vie del quartiere sono aperti e offrono musica dal vivo. In inverno, Piazza Livi diventa invece una grande pista di ghiaccio.

Gaismas Pils – Il Palazzo della Luce

È la biblioteca nazionale lettone, al cui interno vengono spesso allestite mostre ed eventi. Un imponente gioiello alto 67 metri. È diventato il simbolo di Riga Capitale della Cultura del 2014. È giù inserita nella memoria storica la “catena umana” che ha traportato i libri dalla vecchia biblioteca verso questo edificio.

L’Opera Nazionale Lettone

Sede dell’Opera e del Balletto Nazionale, è il principale teatro della città. È stato progettato dall’architetto Ludwig Bohnstedt e distrutto da un incendio nel 1882. Negli anni fu oggetto di ricostruzione e diversi lavori di ammodernamento. L’ultimo, del 1995, ha inserito un ulteriore complesso che ha visto l’inserimento di uffici e una sala contenente 300 posti.

Riga Doms – Il Duomo

È la cattedrale medievale più grande di tutto il Baltico. Se vi trovate a Riga non potete perdere il concerto delle 12 che ogni giorno si svolge al suo interno. Per venti minuti l’organo del Duomo attira turisti da tutto il mondo con le musiche sacre.

Il Museo Etnografico

Il Museo Etnografico è un particolare museo all’aperto, nei pressi del lago di Jugla. Potrete visitare le classiche case lettoni, quelle dei pescatori e dei fattori accompagnati da guide vestite con i costumi tradizionali. Il Museo non attira solo i turisti; ogni anno, infatti, arrivano migliaia di lettoni per trascorrervi le domeniche o i giorni di festa.


Cinque cose da fare a Minsk

Dove comprare l’olio di perilla?