Attività inusuali nella Venezia di Svezia

Cinque cose da fare a Stoccolma che non ci si aspetterebbe comprendono visite in cimiteri, viaggi nel tempo e sognare il premio Nobel a 106 metri d’altezza.

Cinque cose da fare a Stoccolma …

Viaggiare nel tempo al Museo del Vasa: la sfortunatissima storia del vascello Vasa, costruito nel 1600 per celebrare la gloria e la potenza dell’allora Re di Svezia è comica e drammatica al tempo stesso. Il Vasa affondò appena dopo il varo a causa di due ondate che lo ribaltarono e lo fecero affondare. Recuperato nel 1961 è ospitato in museo dedicato completamente a lui ed è una delle attrazioni più visitate di Stoccolma. I suoi interni, le sue decorazioni lignee e gran parte della sua struttura sono rimaste identiche a com’erano al momento dell’affondamento. Entrando nello scafo del Vasa si fa un balzo indietro di quasi 500 anni.
Portare un fiore sulla tomba di Greta Garbo: lo Skogskyrkogarden è un cimitero progettato nel 1017 e che è stato dichiarato dall’Unesco Patrimoio dell’Umanità. Qui sorgono il Boschetto della Meditazione, La Via delle Sette Primavere che conduce alla Cappella della Resurrezione e si snoda tra pini abeti, betulle e salici), il Parco delle Rimembranze. Il cimitero è ancora usato come luogo di sepoltura, e le lapidi sono tutte uguali e senza fotografie per sottolineare l’uguaglianza degli uomini di fronte alla morte. Tra di esse, a Sud rispetto alla Woodland Chapel, c’è la tomba di Greta Lovisa Gustafsson, la celebre Greta Garbo, amatissima in Svezia.

… che non vi stancherete mai di raccontare

Farsi venire le vertigini pensando al Nobel: il Municipio di Stoccolma secondo la leggenda è stato costruito con 8 milioni di mattoni rossi. Questo monumentale edificio ospita ogni anno le consegne dei Premi Nobel ma nel resto dell’anno è aperto alle visite turistiche. In particolare, dalla sua torre alta 106 metri si potrà godere di una vista di Stoccolma che vi mozzerà il fiato, sia per la sua bellezza sia per le vertigini che molto probabilmente vi strizzeranno lo stomaco. La torre è aperta solo nei mesi estivi.
Mangiare polpette di daino e marmellata: anche se ormai Ikea ci ha abituati a questo strambo accostamento, di certo le polpette preparate al “Meatballs – For the people” che si trova in via Nytorgsgatan 30 nel quartiere di SoFo e Medborgarplatsen avranno un gusto più deciso e saranno disponibili in tantissime varietà, accompagnate naturalmente dall’immancabile marmellata di mirtilli.
Provare la vera cucina svedese nella città vecchia: la robusta cucina svedese, che accompagna il burro al pane e agli stufati di maiale e il salmone a un numero imprecisato di salse va provata assolutamente durante una vacanza a Stoccolma.
Uno dei posti migliori nel centro storico della città è certamente il Slingerbulten, che offre un ottimo menu, molto vario, a prezzo fisso. Dite addio alla dieta!

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 15-06-2016


Elisa Isoardi, tutte le trasmissioni

Dove comprare la pilosella