Chi è Alessio Pozzi, il modello italiano più richiesto del momento

La scheda di Alessio Pozzi, info e curiosità sul modello italiano più famoso e richiesto del momento sulle passerelle italiane ed internazionali

chiudi

Caricamento Player...

Da Capriolo, piccolo paese in provincia di Brescia, alla conquista del mondo della moda. La breve storia di Alessio Pozzi, modello ventenne che con la sua bellezza ha conquistato le passerelle italiane ed internazionali.

La moda

Alessio Pozzi viene scoperto per caso da un fotografo in un centro commerciale di Bergamo. Un incontro che gli cambia la vita. Arriva a Milano per realizzare un servizio fotografico e improvvisamente si ritrova sotto contratto con una delle più importanti agenzie di moda. Comincia così la carriera di Alessio che in soli due anni ha sfilato per più di 70 sfilate e realizzato dieci campagne mondiale. Oggi è considerato uno dei modelli più ricercati e richiesti del momento e per molti è il pupillo di Givenchy, brand per cui non solo ha sfilato, ma anche realizzato l’ultima campagna pubblicitaria. Nel suo curriculum non si contano le sfilate che l’hanno visto protagonista in Italia e nel resto del mondo: da Armani, Dolce & Gabbana, Dsquared2, Perry Ellis, Moschino e tanti altri.

Curiosità

Nonostante il successo, Alessio Pozzi è un ventenne come tanti altri. quando non è in giro per il mondo, infatti, ritagliarsi un paio di giorni e tornare a casa, a Capriolo, dove ad attenderlo c’è la famiglia e gli amici di sempre. Un modo per staccare la spina e recuperare la normalità di un tempo. Tra le sue più grandi passioni ci sono gli animali, nello specifico i gatti. Alessio ne possiede due: Gris, la gatta con cui ha trascorso la sua infanzia e con cui da piccolo “lottava” al punto da graffiarlo con tanto di cicatrice ben visibile in volto e il nuovo arrivato Elvis con cui condivide foto sui social. Poi come tutti i suoi coetanei è un appassionato di videogames e pratica tanto sport, piscina e palestra, per tenersi in forma e bruciare le calorie di troppo!

(fonte foto: https://www.facebook.com/alessio.pozzi.9?fref=ts)