Cambio di stagione: cosa conservare?

Salvare il salvabile dal decluterring

chiudi

Caricamento Player...

Cambio di stagione: cosa conservare a tutti i costi? I capi che usiamo di più, i jeans che ci stanno meglio, gli abiti che ci ricordano qualcosa di importante.

Le parole d’ordine del cambio di stagione: decluttering, space clearing

Quando riprendiamo in mano gli abiti della nuova stagione è piuttosto normale chiedersi “ma perché ho tenuto questo?”.
Le risposte possono essere molto varie, ma spesso riflettono una necessità di accumulo e un’incapacità di separarsi dalla “vecchia sé” che non ci fanno bene.

Il cambio di stagione quindi è un’occasione preziosissima per ripensare la nostra immagine e riflettere sui cambiamenti da operare su noi stesse.
Il dacluttering, ovvero la selezione ragionata delle cose da tenere e di quelle da dar via è lo strumento perfetto per guardare alla stagione che sta cominciando con positività e consapevolezza.
Lo space clearing, ovvero la liberazione e la riorganizzazione degli spazi è il passaggio immediatamente successivo, che ci permetterà di avere tutto a portata di mano e non finire con l’indossare sempre gli stessi abiti perché semplicemente ci dimentichiamo di quelli che non sono a vista.

Cambio di stagione: cosa conservare?

Se molte donne sono prese dalla frenesia di buttare tutto quello che l’armadio contiene, bisogna anche riflettere attentamente su quello che ci fa bene tenere.
I jeans più comodi non andrebbero mai buttati. Si tratta di un capo versatile e informale, che salva gli outfit di molte giornate. Assicuratevi che siano ancora interi e che le cuciture siano resistenti.
I preferiti sono quei capi basic che tutte noi utilizziamo in continuazione perché ci sentiamo a nostro agio indossandoli. Andrebbero buttati soltanto se sono lisi o rovinati e soltanto a condizione di aver già acquistato dei validi sostituti.
Gli abiti che ci ricordano qualcosa non dovrebbero mai essere buttati a cuor leggero, a patto che ci faccia bene rivivere i ricordi a cui sono legati. La maglietta di un concerto o quella con cui siamo andati al primo appuntamento con il nostro compagno attuale, il regalo della nonna o della mamma dovrebbero accompagnarci a lungo e non essere messi da parte se ci piacciono ancora.