Quanto fa male un tatuaggio sulla parte interna dell’avambraccio?

Qualche ora di sacrificio per colorare il resto della vita

chiudi

Caricamento Player...

Quanto fa male un tatuaggio sulla parte interna dell’avambraccio? Solo le più coraggiose scelgono di tatuarsi lì. Si tratta di una zona particolarmente delicata, dove la pelle, sottile e sensibile, sopporta poco lo stress.

Anestetizzare la pelle prima di un tattoo: è possibile?

Chi ha in progetto di tatuare zone molto delicate come le caviglie, il collo, le cosce, i piedi e la parte interna dell’avambraccio sa certamente che dovrà sopportare un dolore piuttosto intenso e, soprattutto, prolungato.
Se abbiamo scelto un tattoo complesso, che necessiterà di una lunga esecuzione, si può ricorrere ad anestetici da applicare prima di procedere a tatuare la parte.

Esistono creme per uso esterno da applicare sulla zona alcuni minuti prima di tatuare e bisogna assolutamente evitare di assumere anestetici normalmente utilizzati per le operazioni chirurgiche perché soltanto medici qualificati sono in grado di somministrarli in maniera corretta e sicura.
Una pessima idea sarebbe assumere un ingente quantitativo d’alcool nella speranza di stordirsi fino a non sentire il dolore: l’alcool infatti è un vasodilatatore estremamente efficace e comporterebbe una perdita di sangue molto maggiore rispetto al normale, cosa che potrebbe rendere piuttosto lungo e complesso il lavoro del tatuatore.
Il ghiaccio è una buona alternativa, ma necessita di diversi minuti di applicazione sulla parte interessata, affinché l’avambraccio prima si intorpidisca, quindi dopo essersi arrossato, diventi quasi insensibile.

Quanto fa male un tatuaggio sulla parte interna dell’avambraccio?

Per fare un paragone, tatuare la parte esterna dell’avambraccio provocherà un dolore pari a quello di un tatuaggio eseguito sull’inguine, sulla caviglia, sull’interno coscia e sul collo. Questo è causato dal fatto che la pelle delle zone appena citate è estremamente sottile, irrorata in maniera capillare e ricca di terminazioni nervose.
Chi ha poca resistenza o comunque una soglia di dolore piuttosto bassa potrebbe pensare di dividere l’esecuzione in due o più brevi sedute. C’è da tener presente però che più numerose saranno le sedute, più alto probabilmente sarà il costo dell’intero tatuaggio.

Fonte immagine di copertina: Pinterest