Il cosiddetto bracciale tennis è una delle novità più rilevanti nel vasto e variegato panorama dei gioielli da donna, ma di cosa si tratta?

Il cosiddetto bracciale tennis è una delle novità più rilevanti nel vasto e variegato panorama dei gioielli da donna, ma di cosa si tratta?

Ciò che incuriosisce è, anzitutto, il particolare nome affibbiato a questo gioiello, ci si chiede infatti, legittimamente, per quale motivo un bracciale debba avere lo stesso nome di una disciplina sportiva, ebbene esiste un suggestivo legame tra queste bellissime creazioni orafe e il celebre sport “con racchetta”.

Perché questo bracciale si chiama così?

Braccialetto tennis luccicante

Nell’ormai lontano 1987 la tennista Chris Evert, durante un’importante sfida dell’US Open, fu protagonista di un episodio singolare: durante il match il braccialetto che aveva al posto cadde e si ruppe, e la celebre sportiva chiese di interrompere la partita per poter recuperare tutti i suoi pezzi.

La cosa suscitò una certa curiosità, sia perché, appunto, si stava giocando una partita importante ed era piuttosto particolare il fatto che fosse interrotta per una ragione come questa, inoltre, per una sportiva di fama internazionale come la Evert, acquistare un nuovo bracciale non sarebbe stato di certo un problema a livello economico.

Nelle interviste post-partita la Evert, che riuscì effettivamente a recuperare ogni singolo pezzo del suo gioiello, dichiarò che il medesimo aveva per lei un’importanza affettiva e che per questo non intendeva privarsene.

Ebbene, da allora questo grazioso bracciale, inconfondibile nella forma e nello stile, fu battezzato “bracciale tennis”.

Nello specifico, la Evert indossava un rivière di diamanti bianchi che fu disegnato appositamente da George Bedewi, gioielliere egiziano; lo stile di quel gioiello è tuttavia riproposto ancora oggi, anzi si sta imponendo appunto come “bracciale tennis”.

Cosa contraddistingue i bracciali tennis?

Questi gioielli stanno davvero spopolando negli ultimi tempi:, difatti è davvero improbabile non riuscire a individuarne nelle gioiellerie, e tanti bei modelli possono essere individuati anche nei siti Internet di importanti brand: Crieri, ad esempio, propone tra gli altri un elegantissimo bracciale tennis oro rosa.

Le varianti di questi bracciali sono tantissime, tuttavia vi sono alcuni tratti distintivi che contraddistinguono l’intera categoria dei “tennis”: la struttura, anzitutto, è esile e leggera, allo stesso tempo la vestibilità è morbida, si tratta dunque di bracciali che “giocano” molto quando sono al polso.

Un’altra “chicca” dei bracciali tennis è la loro chiusura a scomparsa, che rende il loro aspetto particolarmente uniforme ed armonioso, per quel che riguarda i materiali, invece, si spazia.

Chiaramente, i modelli in oro sono quelli più prestigiosi, ma non mancano bracciali in argento o in altri metalli, per quel che riguarda gli abbellimenti i diamanti sono la scelta “top”, ma anche da questo punto di vista ci sono delle opzioni più economiche.

Un bracciale da indossare nelle più diverse occasioni

Il principale punto di forza del bracciale tennis è, con ogni probabilità, la sua grande sobrietà, la quale gli consente di essere abbinato all’insegna della versatilità.

Un accessorio come questo sa infatti essere eccezionale negli outfit eleganti, quelli da sfoggiare in occasioni particolari, ma può essere una scelta ottima anche per la donna che sta cercando un braccialetto grazioso da poter indossare nelle occasioni più disparate, anche, ad esempio, per andare a lavoro.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Torna il dolcevita: ecco qualche dritta su come indossarlo

Elegante e alla moda: cappotto grigio cercasi!