I benefici del tè Bancha

Tutti i vantaggi di un consumo regolare di questo antico tè verde

chiudi

Caricamento Player...

I benefici del tè Bancha derivano tutti dalla sua capacità depurativa e drenante. Contiene inoltre calcio, fluoro e antiossidanti. Essendo molto povero di teina ha il grande vantaggio, rispetto agli altri tipi di tè, di poter essere consumato ripetutamente durante il giorno e anche la sera, non andando ad alterare i normali ritmi del sonno.

Origini e preparazioni del tè Bancha

Questo particolare tipo di tè verde è detto “Bancha” – ovvero “ordinario” – perché risulta essere il più diffuso e il più consumato in Giappone.
Povero di teina risulta essere un ottimo energetico senza le controindicazioni comuni del tè o del caffè. Può essere infatti consumato tranquillamente anche nelle ore serali e dato da bere anche ai bambini.

Il basso contenuto di teina deriva dal fatto che questo tè si ottiene dalla tostatura e infusione delle foglie adulte prelevate dalla pianta durante l’ultimo periodo dei raccolti, oppure dalla tostatura e decozione di rametti prelevati da piante vecchie almeno di tre anni. Il tè preparato con le foglie è detto Hojicha, quello preparato a partire dai rami è detto Kukicha.

I benefici del tè Bancha

Come tutti i tè verdi il tè Bancha ha un alto potere diuretico. Risulta quindi estremamente indicato per tutte quelle persone che hanno bisogno di depurare o sgonfiare l’organismo, liberandosi dalle scorie di un’alimentazione disordinata oppure dai liquidi sottocutanei che gonfiano in particolare gli arti inferiori.
Risulta inoltre un ottimo digestivo, soprattutto e assunto a temperatura ambiente e durante i pasti.
Contiene antiossidanti, in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare aiutando lo smaltimento dei radicali liberi.
Contiene buone quantità di vitamina A (o retinolo) fondamentale per un buona funzionalità della retina e quindi dell’intero apparato oculare.
Il tè Blancha risulta essere anche un blando ipoglicemico aiutando chi ne ha necessità a tenere sotto controllo la quantità di zuccheri presente nel sangue. Alla stessa maniera combatte anche il colesterolo.