Il vestito indossato da Amy Winehouse al suo ultimo concerto, scomparsa nel 2011, è stato venduto all’asta, battuto 16 volte il valore stimato. Ecco a quanto ammonta la cifra.

Amy Winehouse si è esibita l’ultima volta a Belgrado nel 2011, un mese prima della sua tragica scomparsa. Proprio in queste ore, l’abito che indossava a quel concerto è stato battuto all’asta, per ben 234 mila dollari, oltre 16 volte il suo valore.

L’abito corto verde e nero indossato da Amy Winehouse è firmato Naomi Parry, stylist e amica intima di Amy Winehouse, è stato il pezzo più caro della collezione di 800 oggetti appartenuti alla cantante, andati all’asta in Califorinia negli ultimi giorni. A questo abito unico di Amy Winehouse, infatti, si aggiungono centinaia di cimeli, tra libri, dischi, strumenti musicali, scarpe e pantaloni. Tutti gli oggetti aggiudicati all’asta hanno raggiunto il valore complessivo di 4 milioni di dollari, circa il doppio di quanto previsto.

La cantante tormentata che resta leggenda

A dieci anni dalla sua scomparsa, Amy Winehouse resta ancora una delle icone della musica internazionale. Nonostante la sua breve carriera e due soli album, la cantante ha riscosso un’enorme successo durante la sua vita, vincendo anche un Grammy e tantissimi premi per l’album capolavoro Back to Black del 2006.

Purtroppo, Amy viveva una tormentata vita privata, fatta di scelte sbagliate e droghe, situazioni che l’hanno purtroppo portata alla morte prematura nel luglio 2011. Dopo la sua scomparsa i suoi genitori hanno aperto la Amy Winehouse Fondation, per aiutare i giovani che combattono le dipendenze proprio come lei.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-11-2021


Rossano Rubicondi, parla il padre: “Gli ho dato del buffone”

Francesca Michielin protesta: “Il ciclo un bene di lusso?”