La cantante Francesca Michielin protesta pubblicamente su Twitter contro la “Tampon Tax”, facendo valere i diritti di tutte le donne che spendono in assorbenti ogni mese.

Francesca Michielin non ha paura di dire la sua sui social network e ieri, infatti, ha esternato la sua indignazione per la “Tampon Tax”, ovvero per le tasse ancora presenti sugli assorbenti come bene di lusso.

La cantante ha scritto queste parole: “E anche oggi, come ogni mese, ho speso i miei 15 euro di assorbenti (3 pacchi di media mi servono). Del resto, avere il ciclo è un lusso, è uno sfizio, come voler bere spumante, andare in vacanza, comprarsi le sigarette o un nuovo smartphone, no?”

La sua rabbia è palpabile dalle sue parole, che rispecchiano il pensiero di tantissime donne italiane, che ogni mese devono affrontare una grande spesa per acquistare un bene che dovrebbe essere primario, ma che è al pari di sigarette, alcolici e vacanze.

Il tweet di Francesca Michielin sugli assorbenti è subito diventato virale, molti i commenti di persone che si schierano al fianco della giovane cantante ma alcuni anche contro di lei, utenti (molti uomini) che addirittura le consigliano cosa utilizzare al posto dei tamponi o quali per risparmiare. La Michielin continua quindi a controbattere, accendendo un dibattito difficile da sedare: “Non ho parole. Anziché aprire un dibattito sulla tassazione sugli assorbenti, sul fatto che non sono un lusso, mi devo ritrovare a leggere consigli su quali assorbenti usare. Non scelgo io che flusso avere”

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-11-2021


Amy Winehouse: l’ultimo abito della cantante venduto all’asta a una cifra esorbitante

Il piccolo Enea compie 1 mese: la dedica di Paola Turani su Instagram