Alessandro Cattelan, tutti i programmi radio

La carriera in radio di Alessandro Cattelan: dall’esordio a Radio Kiss Kiss al grande successo con “Catteland” su Radio Deejay

chiudi

Caricamento Player...

Non solo conduttore televisivo, attore e scrittore italiano. Alessandro Cattelan si è fatto conoscere ed apprezzare anche come conduttore radiofonico. Scopriamo insieme la carriera in radio del conduttore del reality musicale “X Factor”.

Gli esordi

La carriera in radio di Alessandro Cattelan: dall’esordio a Radio Kiss Kiss al grande successo con “Catteland” su Radio Deejay. Dopo l’esordio televisivo sul canale musicale Viva e il passaggio alla più famosa rete musicale MTV, Alessandro Cattelan debutta anche nelle radio come conduttore. Dapprima conduce diversi programmi su Radio Kiss Kiss e su RTL 102.5 sino al passaggio a Radio 105. Nel 2006, anno in cui rimane da solo alla conduzione di Total Request Live su MTV, Cattelan esordisce da solo alla conduzione di “105 all’una”, una trasmissione per Radio 105. Un primo passo verso il grande successo che sarebbe arrivato pochi anni dopo con il passaggio a Radio Deejay.

Il successo a Radio Deejay

Dopo aver lavorato per Radio Kiss Kiss, RTL 102.5 e Radio 105, Alessandro Cattelan nel 2013 diventa uno dei conduttori dell’emittente radiofonica Radio Deejay. Nel giro di poco tempo diventa uno dei conduttori radiofonici più apprezzati e seguiti complice il successo della trasmissione “Catteland” in onda tutti i giorni alle ore 12.00. Non solo tra il luglio 2015 e luglio 2016 presenta su Radio Deejay il programma “50 songs” dedicato alla classifica dei brani più passati in radio trasmesso durante il weekend. Parallelamente alla sua carriera radiofonica, Alessandro Cattelan si fa apprezzare anche come scrittore Nel 2008, infatti, esce per la casa editrice Arnoldo Mondadori Editori il suo primo libro “Ma la vita è un’altra cosa” scritto a quattro mani con il cantautore Niccolò Agliardi. Nel 2010, invece, esce “Zone rigide” il secondo libro seguito nel 2011 dal romanzo “Quando vieni a prendermi?”.

 

(fonte foto: Facebook)