24 Dicembre: il Santo del giorno è San Delfino

Il sante che ha combattuto la prima eresia riconosciuta dalla chiesa cattolica

chiudi

Caricamento Player...

24 Dicembre: il Santo del giorno è San Delfino da Bordeaux, che battezzò San Paolino da Nola e affrontò la prima eresia.

Il primo vescovo della città di Bordeaux

Della giovinezza di San Delfino sappiamo davvero poco, se non che visse nel quarto secolo dopo Cristo e che, nato da famiglia cattolica, fin da adolescente dedicò la propria vita Dio.
Secondo i pochi documenti che ci sono pervenuti, fu il primo vescovo di Bordeaux, città che con una certa difficoltà stava in quel periodo avvicinandosi al cattolicesimo.

Il quarto secolo fu un periodo di appassionati e profondi contrasti religiosi: si diffusero proprio in quel periodo infatti le idee promulgate da Priscilliano e dai suoi seguaci. Tali idee, considerate eretiche dalla chiesa cattolica, furono oggetto d’esame durante il Concilio di Saragozza, al quale abbiamo testimonianza che Delfino partecipò.
Fortemente orientato alla difesa dell’ortodossia cristiana, Delfino non ebbe timore di sporcarsi le mani e di reprimere con la forza le violenze che sempre più frequenti scoppiavano nei pressi di Bordeaux tra priscilliani e cattolici.
Proprio la fermezza utilizzata contro i Priscilliani portò Delfino ad un passo dalla destituzione dalla sua carica di vescovo poiché molti ritennero che avesse fatta propria un’eccessiva violenza. Delfino si appellò alla clemenza dell’Imperatore Massimo di Treviri per non perdere il vescovado.

24 Dicembre: il Santo del giorno è San Delfino di Bordeaux, nemico di Priscilliano

La dottrina di Priscilliano fu ritenuta eretica per diversi motivi: secondo questa dottrina il corpo sarebbe opera del demonio, causa di ogni male e gabbia dell’anima che sarebbe stata intrappolata in esso a causa dei propri peccati; Cristo sarebbe un’emanazione divina, che non si è incarnata e quindi non è risorta.
I seguaci di Priscilliano erano anche soliti ricevere l’ostia e conservarla, al fine di officiare le proprie cerimonie al di fuori del controllo della chiesa, di fanno negandone l’autorità.
Anche grazie all’opera di Delfino i priscilliani furono i primi cristiani ad essere dichiarati eretici dalla chiesa cattolica e i primi ad essere perseguitati da essa.

Fonte immagine di copertina: Wikipedia