12 Febbraio: la Santa del Giorno è Eulalia

Una bambina coraggiosa è patrona di Barcellona

chiudi

Caricamento Player...

12 Febbraio: la Santa del Giorno è Santa Eulalia, giovanissima vergine che fu torturata sotto Diocleziano e morì da martire.

Una storia simile a quella di molte altre vergini

L’inizio del terzo secolo dopo Cristo fu segnato da una terribile ondata di persecuzioni ai danni dei cristiani che professavano la propria fede all’interno dei confini dell’impero romano.
Il nome di Diocleziano, che regnò in qualità di Imperatore dell’Impero Romano d’Oriente a cavallo tra il secondo e il terzo secolo, è ancora tristemente legato a tali persecuzioni.

Fu quello il periodo in cui si moltiplicarono tra i cristiani i martiri (parola greca traducibile come “testimoni”), uomini e donne spesso giovanissimi che preferirono morire piuttosto che abiurare la propria fede e compiere sacrifici in onore degli dei pagani.
Le storie raccontate intorno alla vita e soprattutto alla morte dei primi martiri sono moltissime e molto spesso si assomigliano e si confondono le une nelle altre.
E’ questo il caso della storia di Sant’Eulalia di Barcellona, la cui storia è estremamente simile a quella di Sant’Eulalia di Mérida che morì per le medesime torture.
Stando al poco che sappiamo di Sant’Eulalia di Barcellona, fu una giovane cristiana estremamente devota, catturata a seguito delle persecuzioni all’età di 13 anni.
Subì una serie impressionante di torture: fu fatta rotolare in una botte irta di chiodi, le vennero strappate le mammelle e fu crocifissa su una croce a forma di X, ma sopravvisse e non abiurò la religione di Cristo.
Come avvenne per molti altri martiri dello stesso periodo, Eulalia trovò finalmente la morte quando le fu mozzata la testa.
Al momento della morte una colomba si levò dal suo petto e volò al cielo. Stessa sorte capitò a Sant’Eulalia di Mérida, con l’unica differenza che la colomba miracolosamente apparsa si levò in volo dalla sua bocca.

12 Febbraio: la Santa del Giorno è Eulalia

Santa Eulalia Vergine e Martire viene ricordata il 12 Febbraio, giorno in cui si riporta che avvenne la sua decapitazione.
A Barcellona esiste una strada chiamata Baixada de Santa Eulalia (ovvero Discesa di Santa Eulalia) che coinciderebbe con quella lungo la quale Eulalia fu fatta rotolare nella botte irta di chiodi.
I festeggiamenti in onore della patrona di Barcellona durano per l’intera settimana del 12 Febbraio.

Fonte Immagine di copertina: Wikipedia