Zoodles invece della pasta

Primi piatti e piatti unici tutti vegetali

chiudi

Caricamento Player...

Zoodles invece della pasta: una moda salutare e leggera. Soprattutto vegani, vegetariani e intolleranti al glutine apprezzeranno questo modo innovativa di consumare la verdura.

Cosa sono gli zoodles?

Gli zoodles (che prendono il nome per assonanza dai noodles, gli spaghetti cinesi), sono sottili fette di verdure che vengono cotte, condite e consumate come se si trattasse di pasta. Una volta acquistato l’apposito attrezzo chiamato affettatore a spirale o spiralizer, sarà semplicissimo preparare zoodles in casa.
Le verdure preferite per questo genere di preparazioni sono le zucchine, ma si possono utilizzare anche cetrioli e carote di grosso calibro.

Una volta ottenute le lunghe fette di verdura, bisogna cuocerle esattamente come se si trattasse di pasta, in acqua bollente e salata. Il tempo di cottura naturalmente è molto minore: si tratta di attendere un minuto, un minuto e mezzo al massimo.
Una volta cotta la verdura la si condirà con salse calde o fredde, senza ripassare gli spaghetti in padella con il fuoco acceso perché si rischierebbe in questo modo di ammorbidirli troppo facendoli spezzare.

Zoodles invece della pasta per pasti leggeri e senza glutine

Chi deve seguire un regime dietetico senza glutine può prendere al balzo la moda degli zoodles per aggiungere al proprio menu un piatto fresco e molto simile alla pasta per aspetto e consistenza.
Gli zoodles possono essere conditi con pesti, purea di pomodori maturi o di avocado, frullati di piselli bolliti o di zucca cotta al forno e in molti altri modi che sono limitati soltanto dal gusto e dalla propria fantasia.
Buoni sia caldi, sia tiepidi o addirittura freddi, i zoodles sono ottimi anche conditi all’insalata con olio, limone e olive snocciolate. Anche se si desidera consumarli in insalata tuttavia le fette di verdura vanno comunque sbollentate, quindi lasciate raffreddare prima di consumarle.