Vuoi fare impazzire il tuo uomo a letto? Ecco cosa fare

Ci sono alcune regole per fare letteralmente impazzire il proprio uomo a letto: spogliarelli, intimo sexy, parole sconce, aggressività ma non solo..

chiudi

Caricamento Player...

Molte donne pensano di conoscere tutti i trucchi per fare impazzire il proprio uomo a letto. Eppure non tutte sanno che, se vogliono davvero vedere il proprio uomo cadere ai loro piedi, ci sono alcune regole da seguire a letto.

Gli uomini infatti, da sempre sono riservati e timidi quando si tratta di parlare di esperienze sessuali con la propria partner, mentre le donne amano esprimere i propri desideri proibiti e le proprie fantasie più nascoste, in modo da accendere la passione nel partner.

Ed infatti a letto è decisamente la donna ad essere il sesso dominante. L’uomo preferisce star zitto, immaginare e lasciar fare tutto alla donna.

Ma come si fa a compiacere in pieno il proprio uomo a letto?

In primo luogo, il più delle volte gli uomini sono taciturni a letto, ma la verità è che vogliono uno stimolo dalla propria donna. La regola è iniziare ad osare anche con le parole, si troverà nel partner un perfetto alleato.

Il film “9 settimane e mezzo” è un esempio perfetto di seduzione ed erotismo. Non serve sforzarsi per essere sensuali a tutti i costi a letto: basteranno un filo di trucco, capelli raccolti e l’intimo giusto per far impazzire il partner.

Inoltre la missione della donna è stimolare il desiderio nel suo uomo a letto in maniera graduale e sensuale. Basta fare le cose con calma per aumentare il desiderio.

Per un uomo, la fidanzata perfetta è quella tranquilla, che non dà problemi, ma a letto, la sua donna deve essere aggressiva.

Prendete l’iniziativa, a volte anche con irruenza, e mostrategli quanto lo desiderate.

Anche a letto, la simpatia è fondamentale. Non prendetevi troppo sul serio, ma cercate di non esagerare neppure con le battute.

Anche l’umorismo ha il suo momento adeguato all’interno del sesso.

Infine, una scollatura profonda, un’occhiata maliziosa, una bretella che cade o una gamba accavallata: l’uomo vuole essere sedotto, vuole “soffrire” nell’attesa dell’esplosione del piacere.