Sesso anale: ecco tutti i consigli per un rapporto da 10 e lode (anche per principianti)

Tutto sul sesso anale: i consigli, le posizioni, l’orgasmo e tutti i suggerimenti per chi vorrebbe praticarlo ma non ha esperienza.

Il sesso anale è una delle pratiche più amate e porta con sé, oltre a momenti erotici e passionali, anche molte domande. Chi è alle prime armi e si vuole cimentare per la prima volta in un rapporto anale, non sempre sa come muoversi al meglio. Se viene effettuato in una maniera errata, il sesso può risultare doloroso e per niente eccitante. Per questo motivo spesso lo si fa nel modo sbagliato e si evita di riprovarci una seconda volta. Se, invece, si seguono alcuni semplici trucchi, può diventare una pratica passionale e piacevole. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Sesso anale: prima volta? Ecco qualche consiglio utile

La prima regola per un rapporto anale è quello di utilizzare il preservativo. Il sesso anale non protetto, infatti, comporta rischi fra cui quello di contrarre l’HIV.

Una volta prese le dovute precauzioni, la seconda regola per un rapporto ben riuscito è non programmare niente. Se si programma l’evento come qualcosa di particolare e unico, potrebbe salire l’ansia e non godersi per niente il momento. Il miglior modo è far partire tutto in modo naturale con dei baci e delle carezze, stimolando anche vagina e clitoride per poi passare all’ano. Ovviamente, prima di iniziare con la penetrazione, è importante lubrificare l’ano poiché, a differenza della vagina, quest’ultimo non si dilata da solo.

Prepariamolo, quindi, ad un prossimo rapporto infilando un dito al suo interno con dei movimenti circolari: ciò potrebbe anche creare un’atmosfera ancora più eccitante! Non si deve mai correre e affrettarsi ad avere il rapporto, deve essere fatto tutto con lentezza in modo tale da “preparare” i muscoli alla dilatazione. Se con il primo dito non si prova dolore, si può provare ad inserire un ulteriore dito. Dopodiché si può provare a passare con la penetrazione, facendo tutto con delicatezza. Per renderlo più piacevole è necessario stimolare anche il clitoride contemporaneamente alla lubrificazione dell’ano. La posizione migliore per iniziare è lui sotto e la donna sopra, in modo tale da gestire con più facilità il ritmo e la profondità della penetrazione.

mutande donna
Fonte foto: https://pixabay.com/it/donna-mutandine-culo-nudo-perizoma-759688/

Sesso anale: le posizioni migliori

La penetrazione nel sesso anale è ovviamente diversa, ed esistono alcune posizioni che possono migliorare il rapporto. Il cosiddetto “sesso da dietro”, ovviamente, può facilitare il tutto, dunque potete optare per una posizione come la classica pecorina (che viene chiamata anche antilope) oppure del cucchiaio, dove i partner sono sdraiati sul fianco. In alternativa, la donna può stare sopra (sia rivolgendo la schiena al proprio partner, che normalmente) oppure si può praticare la classica posizione del missionario, magari con l’uomo che porta le gambe di lei sopra le proprie spalle per facilitare il rapporto.

In generale, il consiglio per gli uomini è quello di praticare una penetrazione cominciando con movimenti lenti e non troppo bruschi, così da stimolare progressivamente la dilatazione anale e soprattutto non provocare dolore al partner.

Sesso anale e orgasmo

Si può raggiungere l’orgasmo con il sesso anale? Per gli uomini anche in questo caso è molto più semplice, poiché la penetrazione stimola la radice del pene e la prostata, due punti molto erogeni che permettono di raggiungere con facilità l’apice del piacere. Discorso diverso per la donna, invece, il cui piacere può aumentare sostanzialmente se durante l’atto viene stimolato anche il clitoride, centro del piacere femminile. Inoltre, in questo tipo di rapporto bisogna utilizzare del lubrificante per facilitare la penetrazione e far sì che la donna non provi dolore, ma solo piacere.

Insomma, l’orgasmo femminile è possibile anche con la penetrazione anale, sebbene bisogna ricordare che oltre al fattore fisico c’è anche quello psicologico: spesso infatti un rapporto anale comporta un’idea di sottomissione della donna, che a molte non piace per nulla. Se dunque l’idea non è già eccitante di per sé, è difficile che la donna riesca a raggiungere l’orgasmo.

Il sesso anale fa male?

In questo articolo abbiamo cercato di spiegarvi, sia a livello fisico che psicologico, quali siano i consigli migliori per approcciarsi a questa pratica. Il dolore nella donna si verifica se l’atto viene compiuto in fretta, quando i muscoli non sono rilassati e lo sfintere è chiuso. Per questo il modo migliore è quello di utilizzare sempre un lubrificante, così da evitare che un momento passionale si trasformi… in un incubo!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/donna-mutandine-culo-nudo-perizoma-759688/

ultimo aggiornamento: 17-01-2019

X