È vero amore? I segnali per capirlo

Capire se quello che si prova per il proprio partner, soprattutto se si è alle prime esperienze, sia vero amore o meno non è cosa semplice. Ecco alcuni indizi che vi aiuteranno a capirlo.

chiudi

Caricamento Player...

L’amore è quella cosa che ti fa battere forte il cuore e che ti fa venire le farfalle nello stomaco. Questo può essere valido forse nel periodo infantile-adolescenziale. Ma quando si cresce si capisce che amare è ben altro. Come rendersi conto quindi di quale sia il sentimento che si prova per l’altra persona?

Infatuazione o amore, due concetti distinti

L’infatuazione non è amore. Essa è infatti più simile ad una cotta, come quella che si può prendere in estate. L’infatuazione infatti è strettamente legata al desiderio fisico dell’altra persona più che a un vero e proprio sentimento reale. Chi è infatuato non fa progetti per il futuro, non pensa a responsabilità ed obblighi e tantomeno ha voglia di discutere o affrontare problemi.

L’amore è tutt’altra cosa. Forse è un sentimento che appartiene di più all’età adulta, dai venti anni in su, quando si cominciano a fare ragionamenti più complessi e strutturati sulla propria vita. Quando si parla di amare infatti non si può non parlare di futuro. Avere un progetto di vita comune, stare bene indipendentemente dal contesto con la persona che si ha affianco, cercare di risolvere insieme i problemi: questo è l’amore, ma non solo.

Come si capisce quando si ama?

È forse l’argomento più dibattuto da cantanti e filosofi. Probabilmente per la sua complessità nell’essere analizzato e soprattutto colto. Capire quando si è innamorati infatti non è cosa affatto semplice. Il vero amore però dà dei segnali forti. La fiducia nell’altra persona, la sintonia completa con essa, lo stare bene insieme, il rispetto reciproco: questi sono alcuni indizi dell’amore sincero.

Ma non solo. Anche lasciare all’altro i propri spazi, anche quando non richiesti espressamente, è un modo per capire se si ama davvero oppure no. Così come rendersi conto che l’altro è l’unica persona che veramente sa renderci felici.