La Sfilata di Valentino alla Milano Fashion Week 2020 ridefinisce i canoni della maison: la primavera/estate 2021 segna un nuovo inizio da Milano.

Il primo appuntamento che ha segnato il cambio di quartier generale di Valentino da Parigi a Milano, è stata proprio la sfilata della Milano Fashion Week 2020. A caratterizzare la collezione primavera/estate 2021 della sfilata di Valentino è stato il romanticismo, tema che ha caratterizzato nella palette e nelle forme gli outfit.

Romanticismo come nuova prospettiva e visione: lo stesso momentaneo spostamento a Milano è stato interpretato dalla maison come un nuovo inizio, una nuova fioritura. Simbolo infatti di questa sfilata è una rosa che sboccia sulla facciata di un antico palazzo milanese, nei suoi molteplici e diversi colori che le rendono uniche.

La sfilata di Valentino: alla MFW 2020 un nuovo inizio

Il nuovo inizio di Valentino è caratterizzato dalla valorizzazione della diversità, a cominciare dai 34 tipi di fiori provenienti da 8 paesi che hanno allestito lo spazio ampio e neutro di un vecchio edificio industriale. Un’idea che già di per sé inaugura con un atto romantico la passerella.

La maison accoglie quindi la sfida di ricrearsi, ricercarsi, costruendo una nuova identità alla luce della nuove esigenze e prospettive presenti: “Il romanticismo è prima di tutto uno sguardo sulle cose e sulla vita, non un insieme di regole. La visione individuale di Pierpaolo Piccioli tocca lo spirito individuale delle persone che veste, e il risultato è un suggerimento di ciò che Valentino può essere ora, seguendo un’altra prospettiva“, così riportano le note di Valentino alla sfilata.

Milano Fashion Week 2020: il romanticismo di Valentino

Il romanticismo si esprime quindi nella sua diversità attraverso il linguaggio della moda: i fiori stampati e ricamati, realizzati sempre secondo tratti e linee differenti, sono protagonisti assoluti su abiti, camicie e chemisier. I volumi della stagione precedente adesso si esprimono in nuove lunghezze, ora corte e ora lunghe.

Palette nude e tono su tono, colorano bluse maschili, blazer ampi, da abbinare a jeans a cinque tasche o alla camicia oversize, assoluta protagonista di stagione. L’idea è quella di una collezione ricercata ed elegante, ma con vocazione daywear.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
milano fashion week valentino vetrina

ultimo aggiornamento: 28-09-2020


Elettra Lamborghini sposa da sogno: i tre abiti del suo matrimonio

Milano Fashion Week 2020, cala il sipario tra nuove tendenze e idee brillanti per il nuovo anno