Utilizzi del cumino

Gli utilizzi del cumino: dalla cultura orientale alla cucina latina.

chiudi

Caricamento Player...

Il cumino è una spezia dalle tante proprietà, i cui semi sono derivati dall’omonima pianta, originaria dell’area del Mediterraneo Orientale e dell’India. Questi vengono poi ricavati dai suoi frutti dopo l’essiccazioni e utilizzati nella tradizione alimentare tipica di diverse culture, sia sotto la forma di semi interi che di spezia macinata. Vediamo tutti gli utilizzi del cumino.

Tutti gli utilizzi del cumino nell’ambito della tradizione culinaria.

I semi di cumino sono impiegati soprattutto come spezia e come condimento nelle cucine di Asia Meridionale, America Latina e Africa del Nord e per la preparazione di salse piccanti sia in Messico che in Brasile. In India il cumino è viene utilizzato da millenni per la preparazione di numerose pietanze e condimenti a base di spezie, come il curry e i masala, e di  zuppe e salse aromatiche.

In Francia il cumino è parte della preparazione di una tipologia di pane tradizionale.  Nel Medioevo il cumino rappresentava una spezia molto utilizzata anche in Europa, soprattutto per la preparazione del pane.

Il cumino è ottimo per essere utilizzato come condimento per le patate e nella preparazione casalinga del brodo. Rappresenta inoltre un ingrediente dall’aroma inconfondibile nella preparazione di marinature a base di olio extravergine d’oliva o di salsa di soia. I semi di cumino rappresentano inoltre uno degli ingredienti considerati indispensabili nella preparazione dei falafel di ceci secondo la ricetta tradizionale.

Tutti gli utilizzi del cumino in ambito curativo e cosmetico.

Il cumino viene utilizzato anche in ambito cosmetico come aromatizzante nella preparazione di detergenti, dentifrici e collutori e nella formulazione di oli da massaggio stimolanti. Inoltre, il cumino viene apprezzato per le sue qualità in ambito curativo, in quanto migliora la digestione e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali.

Fonte immagine copertina: Pixabay