Come usare la birra per abbronzarsi senza correre il rischio di pentirsene amaramente!

Mito e verità su una leggenda metropolitana

chiudi

Caricamento Player...

Usare la birra per abbronzarsi è una buona idea solo se l’abbronzatura è già in stato avanzato, altrimenti c’è il serio pericolo di scottarsi!

Luppolo e sole: tintarella perfetta (o forse no)

Il luppolo è uno dei molti attivatori alimentari della melanina. La melanina, come ormai tutti sappiamo, è la sostanza naturalmente presente nella nostra epidermide in grado di conferire alla pelle una colorazione più scura dopo una lunga esposizione ai raggi solari.

Fatta questa premessa è bene procedere subito con delle precisazioni: la birra può essere usata come abbronzante solo quando la pelle è già abbronzata. 

Il luppolo infatti intensifica la risposta della melanina ma espone la pelle al rischio di scottature. Per questo motivo sarebbe saggio non utilizzare la birra come abbronzante nelle ore più calde del giorno. 

Un altro accorgimento utile potrebbe essere utilizzare una crema protettiva dopo aver spalmato la pelle di birra.

Come tutti gli acceleratori di abbronzatura la birra andrà stesa in maniera il più possibile uniforme per non lasciare sulla pelle brutte chiazze scure. 

Come usare la birra per abbronzarsi preparando una crema in casa

L’idea di spalmare della birra direttamente sulla pelle probabilmente non va a genio a molti. Per provare almeno una volta l’efficacia di questo alimento come abbronzante si può però provare a realizzare una crema abbronzante a base di olio d’oliva.

Moltissimi principi attivi che hanno effetti benefici sulla pelle vanno veicolati attraverso un olio vegetale. Questo è anche il caso del luppolo contenuto nella birra. Sarà possibile quindi preparare una lozione mescolando 1/4 di olio di oliva a 3/4 di birra nelle quantità che si desiderano ma mantenendo inalterate queste proporzioni.

L’utilizzo dell’olio renderà più semplice e piacevole la stesura della lozione e idraterà la pelle. L’unica controindicazione è qualsiasi olio, se non opportunamente formulato, moltiplica il rischio di scottature. Ancora una volta quindi questo composto oleoso andrà utilizzato quando la pelle è già abbronzata e si dovrà avere cura di idratare accuratamente la pelle dopo l’esposizione al sole per evitare desquamazioni.