Trimetilaminuria, la sindrome da odore di pesce: cos'è, cause e cura

Trimetilaminuria, la sindrome da odore di pesce marcio: esiste la cura?

Si chiama Trimetilaminuria e rappresenta la sindrome da odore di pesce marcio. Scopriamo di più…

Una sindrome che sembrerebbe aver colpito pochissime persone nel nostro paese, difatti non tutti sono a conoscenza di questa malattia. La Trimetilaminuria rappresenta una malattia metabolica che fa emettere un odore sgradevole che ricorda, appunto, l’odore di pesce marcio. Questo odore viene emesso dal sudore, dall’alito e dalle urine. Ancora oggi, purtroppo, sono poche le informazioni che girano circa questa sindrome poiché sono in atto numerosissime ricerche… Scopriamo, però, quali potrebbero essere le cause e i rimedi alla Trimetilaminuria!

Quali sono le cause della sindrome da odore di pesce?

La sindrome può presentarsi sia a seguito di un disturbo ormonale o metabolico oppure può essere presente sin dalla nascita, quindi rappresenterebbe una malattia genetica. A quanto pare, questa malattia rarissima sembrerebbe colpire maggiormente le donne.

ragazza
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/bella-campus-figura-donna-modello-820941/

Purtroppo, questa sindrome potrebbe causare danni a livello psicologico: il soggetto che ne soffre tenderebbe a isolarsi e potrebbe cominciare a soffrire di ansia, depressione e solitudine. Infatti, chi ne è affetto dovrebbe assolutamente essere seguito da uno psicologo.

C’è un rimedio alla Trimetilaminuria?

Essendo una malattia rara, ancora oggi non è stata trovata una cura effettiva. Nel nostro paese se ne stanno occupando i ricercatori dell’Università di Messina, i quali hanno avuto modo di affrontare l’argomento a livello nazionale grazie al programma televisivo Le Iene in onda su Italia 1 in prima serata.

Hanno spiegato che ci sono dei rimedi che potrebbero limitare il problema riducendo, quindi, il cattivo odore. La prima cosa da fare sarebbe partire dall’alimentazione: da evitare assolutamente sono i frutti di mare, il pesce, le uova, i fagioli, i piselli e il fegato. Mentre, per combattere il problema con il sudore bisognerebbe utilizzare dei deodoranti e saponi specifici con un pH che va dai 5,5 ai 6,5. Per di più, il cattivo odore potrebbe manifestarsi solo in determinati periodi, ad esempio solo durante il ciclo mestruale, quindi non sembrerebbe essere un sintomo perenne.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/bella-campus-figura-donna-modello-820941/

ultimo aggiornamento: 14-05-2019

X