Le proprietà dell’agnocasto: il numero uno contro la fame nervosa

Quali sono le proprietà dell’agnocasto? Tante: tra queste quella di placare la fame nervosa tipica del periodo premestruale.

Prima di conoscere quali sono le proprietà dell’agnocasto vediamo di che tipo di vegetale si tratta. Stiamo parlando di un arbusto ornamentale (Vitex agnus castus) parte della famiglia delle verbenacee. Alla vista è molto piacevole. Presenta infatti fiori di colore viola e piccoli frutti marroni.

Presenta, inoltre, parecchi principi attivi. Tra questi troviamo il pinene e il cineolo, i flavonoidi, la casticina, la vitexina, l’isovitexina, gli alcaloidi, la viticina e l’agnuside.

Perché usare l’agnocasto?

Una domanda alla quale possono essere date più risposte. Tante, infatti, sono le motivazioni che spingono ad utilizzarlo. Ecco un elenco dei maggiori benefici che possono derivare dal suo utilizzo.

Proprietà rilassanti: Ben nota questa sua proprietà con azione calmante e riequilibratrice. L’agnocasto (nella foto qui sotto) si rivela particolarmente utile con l‘arrivo della primavera. Il prolungamento delle ore di luce, infatti, può comportare nel nostro organismo una serie di conseguenze. Tra queste colite, tachicardia e problemi gastrointestinali.

Metereopatia: Ovvero il disturbo di coloro che cambiano umore a seconda delle condizioni meteo. L’agnocasto va infatti ad agire sull’asse ipotalamo, ipofisi. L’ipotalamo, con il prolungarsi delle ore di luce, tende ad abbassare la produzione di melatonina (l’ormone del sonno).

Ne consegue un peggioramento delle condizioni del sonno e una maggiore stanchezza durante il giorno. L’agnocasto aiuta in modo naturale a superare il passaggio inverno – primavera in modo soft.

Esaurimento nervoso: L’agnocasto riveste da sempre una funzione molto importante nel placare gli eccessi sul piano fisico e psichico. Non a caso, un tempo, veniva usato per favorire la continenza sessuale. Oggi ne viene fatto un largo utilizzo nel trattamento di episodi di cefalee e irritabilità.

L’agnocasto fa dimagrire

Tra le tante proprietà ad esso riconosciute, vi è quella legata al dimagrimento. In particolare per chi si trova a combattere contro la fame nervosa o problemi di sovrappeso legati a cause ormonali.

Sono tanti i modi attraverso i quali usare l’agnocasto per dimagrire. Tra queste, per esempio, troviamo l’utilizzo sotto forma di infuso.

Può essere inoltre usato come decotto combinato con altre erbe. Da non escludere, inoltre, l’uso tramite capsule e compresse.

Le proprietà dell’agnocasto si rivelano quindi particolarmente utili nel passaggio dall’inverno alla primavera. Il suo utilizzo, infatti, regala l’opportunità di godere con serenità l’arrivo della bella stagione.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/181056

ultimo aggiornamento: 15-05-2019

X