Allergia al polline: sintomi, cause e tutti i segreti di una delle allergie più comuni, tipica dei mesi primaverili dell’anno (ma non solo).

L’allergia al polline è una delle più comuni. Si tratta di una fastidiosa reazione allergica causata dall’inalazione dei pollini, e proprio per questo si presenta con ricorrenza stagionale. In particolare, è il periodo di pollinazione delle diverse specie di piante a far esplodere nei soggetti allergici la tipica fastidiosa sintomatologia. Scopriamo insieme quali sono i sintomi ad essa collegati e tutto ciò che bisogna sapere su questo disturbo.

Allergia ai pollini: cos’è

In cosa consistono le pollinosi? In un insieme di manifestazioni cliniche, ad esempio rinite e asma, associate a flogosi allergica. Chi è allergico al polline possiede degli anticorpi che respingono tutti i tipi di polline presenti nei fiori.

Allergia Naso Fazzoletto
Allergia Naso Fazzoletto

Solitamente l’allergia è innata, ma in alcuni casi può anche essere acquisita. Ma cos’è in concreto il polline? Si tratta semplicemente della cellula riproduttiva maschile, liberata dalle piante a scopo riproduttivo durante la stagione della fioritura. Le piante anemofile disperdono nell’aria in alcuni periodi dell’anno questi granuli per permettergli di raggiungere e fecondare i gameti femminili della stessa specie.

Sintomi dell’allergia al polline

Se l’allergia agli acari può essere difficilmente evitata, quella al polline può essere anticipata anche grazie ai calendari pollinici o delle fioriture. Ma quali sono i sintomi di questo tipo di allergia?

fiori fioriera verticale
fiori fioriera verticale

Le allergie ai pollini si distinguono in precoci (pre-primaverili), primaverili-estive ed estivo-autunnali. L’intensità e la durata dei sintomi dipende dalle variazioni concentriche del polline nell’atmosfera. Tra i sintomi principali c’è la congiuntivite allergica, che comporta:

– lacrimazione profusa;
– prurito alle congiuntive;
– fotofobia (fastidio alla luce).

Un altro carico di sintomi riguarda il livello nasale e si manifesta con questo tipo eventi:

– starnuti;
– prurito in corrispondenza del naso o del palato;
– abbondante secrezione;
– congestione;
– riduzione dell’olfatto.

Ci sono poi i sintomi respiratori associati alla progressiva evoluzione dell’iniziale rinite allergica in asma. Questo gruppo di sintomi comprende: difficoltà respirazione; tosse secca; sibili intratoracici; crisi di tipo asmatico. Tra le altre possibili manifestazioni collegate all’allergia ci sono poi una cefalea frontale, un senso di malessere generale, una sensazione di stanchezza, manifestazioni cutanee o raramente a carico di organi interni.


Come si manifesta e si cura la rinite allergica?

Disturbi del sonno per il cambio dell’ora? Ecco come rimediare!