Svantaggi della dieta del contadino

Gli svantaggi della dieta del contadino: difficile da seguire in ogni momento dellaa giornata, soprattutto se si mangia fuori casa.

chiudi

Caricamento Player...

La dieta del contadino è tra le più difficile da seguire e da rispettare, soprattutto se si lavora fuori casa dalle sei ore in poi. Facilmente ci si ritrova al bar per una brioche o un panino al volo e quindi la dieta salta. Non è certo facile resistere alle tentazioni nè imparare a dire di no davanti le tentazioni. Bisognerebbe avere l’accortezza di richiedere cibi poveri di zucchero e di grassi. Seguire questa dieta non vuol dire perdere peso in modo miracoloso. Per dimagrire bisogna fare attività fisica e avere un piano alimentare specifico. Vediamo, allora, quali sono gli svantaggi della dieta del contadino.

Gli svantaggi della dieta del contadino sono davvero pochi ma non tutti possono seguirla alla lettera.

Gli svantaggi della dieta del contadino solo legati principalmente a una questione di gusto. Purtroppo, alla base di questo regime vi è l’eliminazione di molti cibo che si è abituati a mangiare erroneamente in casa o nei ristoranti. Ad esempio, quando si mangia fuori durante la pausa lavoro ci si butta spesso su panini o su un piatto di pasta. Il pane e la pasta difficilmente si trovano di farine poco raffinate come quella integrale. Inoltre, i panini vengono farciti spesso con formaggi stagionati e insaccati  e il pane è ricco di olio o di strutto.

Da un punto di vista alimentare è difficile trovare degli svantaggi perché questa dieta si basa su un regime alimentare sano ed equilibrato. Gli zuccheri sono limitati e i grassi quasi aboliti. Naturalmente ognuno avrà una dieta personalizzata, ma questo accade nei casi di diabete o malattie cardiovascolari. Inoltre, ci sono fasi della vita in cui determinati alimenti sono essenziali per lo sviluppo ed eliminarlipuò portare a seri disturbi.