Come si manifesta la sudamina e perché colpisce soprattutto i bambini? Scopriamo i sintomi che la caratterizzano e i possibili rimedi.

La sudamina, che spesso viene anche definita con il termine di miliaria, non è altro che un’infiammazione a carico della pelle. A causarla è l’ostruzione delle ghiandole sudoripare, la cui funzione è proprio quella di eliminare il sudore attraverso i propri dotti o pori. Quando si verifica questo genere di infiammazione i pori vengono ostruiti e di conseguenza il sudore anziché essere eliminato viene trattenuto. Vediamo come si manifesta la sudamina nel neonato e nel bambino, quali diverse forme esistono e quali sono i rimedi possibili.

Sudamina nei bambini: da cosa dipende?

L’infiammazione è frequente soprattutto nei neonati, la spiegazione è dovuta al fatto che le ghiandole sudoripare non si sono ancora sviluppate del tutto. Proprio per questo motivo le ghiandole tendono a essere più fragili e a ostruirsi più facilmente. In ogni caso l’ostruzione si deve anche al sudore stesso, per cui ad aggravare la situazione possono essere vestiti pesanti e un ambiente eccessivamente caldo.

Volto neonato
Volto neonato

Tra le altre cause, infatti, l’infiammazione può derivare anche dal tipo di abbigliamento, sarebbero da evitare infatti i vestiti troppo aderenti che non permettono al sudore di traspirare. Anche l’attività fisica può essere responsabile del disturbo, visto che comporta un aumento della sudorazione, soprattutto nel caso di allenamenti intensi.

Sudamina: come riconoscerla

Il disturbo è caratterizzato dalla comparsa di un’eruzione cutanea che può presentarsi sotto forma di macchioline rosse. In questi casi si parla di miliaria rubra e spesso oltre alle vescicolette sulla pelle, si manifesta anche prurito e la pelle tende ad essere più ruvida del normale. Oltre a questa forma più comune, c’è poi anche quella che viene definita miliaria cristallina, caratterizzata invece da vescicole bianche. Se la miliaria cristallina insorge tipicamente nei primi giorni dopo il parto, la miliaria rubra, invece, ha un’insorgenza più tardiva e può comparire anche settimane dopo la nascita. La sudamina, in qualsiasi forma, tende a interessare soprattutto il tronco, in alcuni casi però le vescicole si manifestano anche su viso, collo e cuoio capelluto.

Sudamina: rimedi

Non è necessario ricorre a particolari rimedi e nella maggior parte dei casi basta seguire alcune accortezze. In particolare utilizzare un detergente delicato per fare il bagnetto e preferire indumenti più leggeri per ridurre la sudorazione. In alcuni casi, in base all’estensione e alla gravità dell’esantema, si può ricorrere a pomate a base di ossido di zinco per ridurre l’infiammazione e alleviare anche il prurito.

ultimo aggiornamento: 12-08-2021


I test di gravidanza fai da te servono davvero a qualcosa?

Come si riconoscono i sintomi della bronchite nei bambini?