Posizioni di stretching per alleviare il mal di schiena

Lo stretching è uno dei metodi più efficaci per alleviare il mal di schiena dovuto alla postura scorretta (in ufficio o durante il sonno) o a traumi. Ecco quali sono gli esercizi più utili per avere un po’ di sollievo.

Il mal di schiena è un dolore che affligge tantissime persone. Un modo efficace per ridurlo è fare ogni giorno un po’ di stretching. Spesso questo fastidio si presenta già dal mattino, appena ci svegliamo. Altre volte si presenta solo quando assumiamo certe posizioni, quando manteniamo la stessa posizione per troppo tempo (ad esempio alla scrivania del nostro ufficio, o quando passiamo la serata sui tacchi) o dopo aver subito dei traumi.

Sono diverse le zone in cui può presentarsi (quella cervicale, quella toracica, più ampia, o quella lombare) e ognuno di questi dolori dei metodi ben precisi per essere alleviato. Un suggerimento fondamentale per alleviare il dolore alla schiena è di fare stretching quotidianamente, così da aiutare i muscoli a distendersi, a renderli più flessibili e ad assumere una postura più corretta.

Che stretching fare a seconda del tipo di mal di schiena

Sono diversi i tipi di stretching che possiamo fare, a seconda di quando e dove il dolore alla schiena si manifesta. Se il dolore si manifesta già dal primo mattino, appena svegli, allora significa che la posizione che abbiamo assunto durante il sonno non è stata corretta. Un modo per alleviare il dolore è sdraiarsi a pancia in su sul letto, piegare le ginocchia al petto e avvolgerle con le braccia, incrociandole e tenendoci i gomiti con la mano del braccio opposto.

stretching
Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donna-di-stretching-yoga-2568410/

Se invece è la posizione da scrivania a provocarci dolore, occorrerà sedersi con il bacino appoggiato sulla parte più esterna della sedia (anche del nostro ufficio) e stendere le gambe in avanti, il più possibile. Da questa posizione, poi, bisognerà piegare prima la testa, poi tutto il busto e far scivolare le nostre mani sulle nostre gambe. Così facendo, aiuteremo la nostra muscolatura ad essere più elastica.

Se a farci male è la zona lombare, specialmente dopo un’intera giornata sui tacchi, occorrerà mettersi in piedi, tenendo le gambe leggermente flesse e le braccia dietro alla testa, e fare dei movimenti in avanti e all’indietro con il bacino. Così facendo, allevieremo il dolore dovuto alla postura poco corretta che abbiamo tenuto sulle scarpe alte.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donna-di-stretching-yoga-2568410/

ultimo aggiornamento: 31-03-2018

Clarissa Scarlatta

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X