Affascinanti, misteriose, ci incollano con lo sguardo al cielo alla loro ricerca: le stelle cadenti. Ecco cosa sono e quando è più facile vederle.

E’ capitato a tutti almeno una volta nella vita di alzare lo sguardo verso il cielo in una notte d’agosto alla ricerca delle stelle cadenti. E sarà capitato a tutti anche di vederne una ed esprimere un desiderio che chissà poi se si è realizzato o no. Da tradizione è la notte di San Lorenzo, quella del 10 agosto, ma in realtà non è sempre la notte in più facile vederle. Ma cosa sono esattamente le stelle cadenti? Perché le vediamo sfrecciare in cielo per poi sparire?

Stelle cadenti, cosa sono?

Quelle che comunemente chiamiamo stelle cadenti sono in realtà dei frammenti di comete. Quando una cometa passa vicino al sole, questa lascia dietro di sé una grande quantità di detriti che, quando entrano nell’atmosfera terrestre, bruciano velocemente dissolvendosi. Ed è per questo motivo che noi le vediamo sparire in pochissimo tempo.

spazio
Fonte Foto: https://pixabay.com/it/photos/via-lattea-cielo-stellato-2695569/

Se ci si trovo nel posto giusto al momento giusto, in una zona senza troppo inquinamento o luci artificiale, è possibile osservare in un’ora fino a cento stelle cadenti. Se questo fenomeno vi affascina particolarmente, fate attenzione a trovare il posto giusto per osservarle.

Stelle cadenti a San Lorenzo ma non solo: quando vederle

Come detto in precedenza, secondo la tradizione la notte delle stelle cadenti è quella del 10 agosto ma, in questo 2020, sarà più facile vederle nei giorni successivi. Secondo gli esperti è dall’11 al 13 agosto che gli appassionati dovranno rivolgere i propri occhi al cielo per avere le maggiori possibilità di incrociarne con lo sguardo qualcuna.

Mi raccomando: se in una di queste notti ne vedrete qualcuna di stella cadente, ricordatevi di esprimere anche un desiderio. Tentar non nuoce.

Fonte Foto: https://pixabay.com/it/photos/via-lattea-cielo-stellato-2695569/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Cosa mettere in valigia per una vacanza tranquilla

Tatuaggi per coprire le cicatrici: la nuova tendenza dell’estate