Come vengono scelti i brani per l’Eurovision Song Contest? In Italia sappiamo già come funziona, ma cosa accade negli altri Paesi?

Gli artisti che partecipano all’Eurovision Song Contest, così come vuole il regolamento, vengono scelti direttamente dai Paesi corrispondenti. In Italia, ad esempio, partecipa alla kermesse musicale il vincitore del Festival di Sanremo, ma non sempre è stato così. Vediamo come vengono scelti i brani nelle altre nazioni.

Eurovision Song Contest: come vengono scelti i brani?

Nato nel lontano 1956, l’Eurovision Song Contest ha conquistato, anno dopo anno, sempre più consensi. Una manifestazione musicale che, dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale, ha proposto di unire tutti i popoli, a prescindere dalla cultura di appartenenza. A distanza di 66 anni dalla prima edizione dell’ESC, sono ancora tante le curiosità che ruotano attorno alla kermesse. Una di queste riguarda la scelta delle canzoni: come vengono selezionate? I responsabili dell’Eurovision lasciano ampia libertà di scelta ai Paesi, tanto che ognuno può organizzarsi come preferisce. In Italia, ad esempio, partecipa alla competizione il cantante che ha vinto l’ultima edizione di Sanremo. Non sempre, però, la Rai ha rispettato questa ‘politica’: nel 2014 ha schierato Emma con La mia città. In seguito, però, Viale Mazzini è tornata a pescare l’artista rappresentante per l’ESC dal Festival.

E’ bene sottolineare che il cantante può anche rifiutare di partecipare all’Eurovision, come è accaduto con gli Stadio nel 2016, che hanno ceduto il posto alla seconda classificata Francesca Michielin. Allo stesso modo, l’artista può anche scegliere di presentare un’altra canzone rispetto a quella con cui ha vinto la competizione precedente. All’Eurovision Song Contest 2022, ad esempio, Emma Muscat, in qualità di vincitrice del Malta Eurovision Song Contest 2022 con il brano Out of sight, ha gareggiato con la canzone I Am What I Am.

Eurovision: ogni Paese ha le sue regole

Ogni Paese, quindi, può organizzarsi come meglio crede. Alcuni, come la già citata Malta, hanno creato un concorso ad hoc. Stessa politica osservata dalla Repubblica di San Marino, che da anni ha dato vita al contest Una voce per San Marino. La Svezia ha il suo Melodifestivalen, giunto alla 62esima edizione, mentre l’Albania ha il Festivali i Kenges, in scena da 60 anni. La Spagna, invece, ha preferito affidarsi ad una manifestazione nuova di zecca, la Benidorm Fest.

Israele sceglie l’artista da presentare all’Eurovision Song Contest con X Factor, mentre la Francia con l’evento Eurovision France, c’est vous qui décidez, in onda sull’emittente televisiva France Televisions. Le candidature vengono decise con format televisivi anche da Regno Unito, Grecia, Cipro, Bulgaria, Belgio, Svizzera e Ucraina.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Eurovision

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-05-2022


Lady Diana, in vendita un appartamento nel palazzo dove abitava prima di sposarsi: prezzo esorbitante

Come vedere DAZN in tv: dalle smart tv a Sky