Achille Lauro rappresenta San Marino all’Eurovision 2022: ecco perché e in che modo è riuscito a qualificarsi.

Tra gli artisti italiani che si esibiranno all’Eurovision 2022 di Torino ci sarà anche Achille Lauro, in qualità di rappresentante di San Marino. L’annuncio è arrivato nel mese di marzo, poche settimane dopo la partecipazione, non straordinaria, dell’artista romano a Sanremo 2022. Ma perché il controverso cantautore può rappresentare il microstato all’Eurovision? Come è riuscito a qualificarsi alla manifestazione nonostante non abbia vinto il Festival di Sanremo? Scopriamolo insieme.

Achille Lauro all’Eurovision: ecco perché rappresenta San Marino

Prima di capire in quale modo l’ex trapper sia riuscito a strappare il pass per l’Eurofestival, vale la pena sottolineare che non vige alcuna regola nell’Eurovision per cui il rappresentante di uno Stato debba per forza essere legato, per nascita o per origini, allo Stato in questione. Non a caso, nel corso degli anni più volte un Paese piccolo come San Marino si è affidato a cantanti italiani o internazionali per poter partecipare.

Achille Lauro
Achille Lauro

Non c’è dunque alcun motivo che avrebbe potuto rendere illegittima la partecipazione di Lauro all’Eurovision. Tra l’altro, subito dopo essersi qualificato l’artista nativo di Verona non ha nascosto la sua emozione per questa occasione avuta, un’opportunità più unica che rara di poter presentare la sua musica a livello internazionale: “Grazie di cuore a San Marino, l’antica terra della libertà, per avermi invitato alla primissima edizione del proprio festival e aver reso possibile tutto ciò“.

Il contest Una voce per San Marino vinto da Achille Lauro

In effetti la partecipazione di Lauro all’Eurovision è stata guadagnata “sul campo”. Pur non avendo raggiunto risultati importanti a Sanremo (dove ha chiuso solo 14esimo con Domenica), l’artista si era tenuto aperta una strada alternativa, iscrivendosi alla prima edizione di Una voce per San Marino, contest rivolto a tutti gli artisti, sia big che emergenti, senza alcun limite di cittadinanza.

In un’edizione scoppiettante del concorso, con protagonisti tanti volti noti della musica italiana e non solo, alla fine Lauro con la sua Stripper è riuscito a risultare vincitore, davanti a personaggi come il dj Burak Yeter e il giovane emergente inglese Aaron Sibley. Superati anche volti noti al pubblico come Valerio Scanu e Ivana Spagna, oltre all’ex tronista Francesco Monte.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Eurovision

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Cosa significa laggare?

Come votare Blanco e Mahmood all’Eurovision 2022: le modalità