Laggare è un termine utilizzato dai gamer per indicare che c’è un ritardo tra quello che si vede nel video e quello che succede nel gioco.

Il termine gergale laggare è molto conosciuto tra chi si diverte giocando con i propri amici online. Chi si avvicina per la prima volta al mondo dei videogame però troverà difficoltoso comprendere questo verbo e per questo abbiamo deciso di spiegarne il significato.

La parola laggare è molto diffusa tra i gamer e deriva dal termine inglese “lag” che significa letteralmente ritardo o latenza. Questo verbo si utilizza per indicare quindi un ritardo tra ciò che si vede sul video e quello che effettivamente sta succedendo nel gioco. Il termine laggare fa quindi parte del gergo di chi gioca online e nasce dallo slang inglese.

  • Origini: deriva dall’inglese “lag” il cui significato letterale è “ritardo” o “latenza”.
  • Quando si usa: si utilizza nel mondo dell’informatica, in particolare negli ambienti legati ai videogame online.
  • Lingua: inglese.
  • Diffusione: mondiale.

Il significato di laggare

Giocare ai videogiochi
Giocare ai videogiochi

Laggare è un termine gergale del mondo dell’informatica e indica la presenza di una notevole diminuzione dell’applicazione online che si sta utilizzando. A causare questo genere di problema può essere una causa esterna come la congestione della rete oppure una perdita di potenza nell’elaborazione dei dati. Nei casi in cui il traffico Internet sia molto pesante, la rete richiede infatti che il programma attenda prima di inviare e ricevere i dati.

Solitamente la parola laggare si utilizza in termini di videogame online. Quando si gioca connettendosi a Internet, possono esserci dei problemi di sincronizzazione tra quello che si vede a video e quello che accade nel gioco. Quando un gamer ha problemi di lag, dunque, significa che la sua scarsa connessione ha problemi e quindi rallenta il gioco.

Tali rallentamenti causano problemi grafici come ritardo del caricamento di oggetti e contenuti. In alcune occasioni, quando si lagga, ci sono veri e propri malfunzionamenti del videogame. Infine, quando c’è lag, gli utenti devono anche fare i conti con una mancata risposta alla pressione dei pulsanti o ritardi nei tempi di risposta.

Esempi d’uso

Ecco dunque alcuni esempi d’uso della parola per comprendere meglio come si utilizza in casi pratici:

Quando a casa ci sono troppi dispositivi connessi al Wi-Fi, non riesco a giocare perché inizia a laggare troppo”.

Se non smette di laggare sarò costretto a disconnettermi perché è impossibile riuscire a giocare in questa situazione”.

Internet non va molto bene e per questo LOL sta iniziando a laggare molto: penso che dovrò andare AFK”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Proteggiamo eccessivamente i nostri figli oggi?

Eurovision 2022: perché Achille Lauro rappresenta San Marino?