Nel cuore di Firenze ha aperto il primo “Sophia Loren – Original Italian Food”, il ristorante dedicato alla star partenopea.

Sophia Loren è stata, sin da giovanissima, una vera musa ispiratrice per registi di fama internazionale e non solo. Già a partire dagli inizi degli anni cinquanta, quando ha esordito recitando piccoli ruoli in film commedia, è entrata subito a far parte della storia del cinema internazionale come un vero e proprio simbolo di eleganza ma anche dell’Italia stessa e proprio a lei e alla sua arte, adesso è stato dedicato anche il primo “Sophia Loren – Original Italian Food”. Che cos’è? Si tratta del primo ristorante a lei dedicato e che ha aperto nel cuore di Firenze il 26 Aprile 2021.

Sophia Loren – Original Italian Food apre a Firenze

La celebre attrice napoletana Sophia Loren, protagonista della Ciociara è diventata anche la protagonista del menu del Sophia Loren – Original Italian Food incentrato sulla pizza. Si tratta del primo di una serie di locali che presto apriranno anche in Italia e all’estero. Fra le prossime aperture ci sono infatti le città di Napoli e Milano e successivamente Miami, Dubai, Shangai e Hong Kong.

ristorante
Fonte foto: https://pixabay.com/photos/restaurant-wine-glasses-served-449952/

Quando mi è stato proposto di partecipare a questo progetto non ho avuto dubbi perché questo ristorante racchiude in sè alcune delle cose che più amo: la cucina italiana, i momenti di convivialità ad essa legati e poi diversi dei miei personaggi sono in qualche modo legati alla cucina” ha così confessato la Loren. La celebre attrice ha partecipato a questo progetto insieme alla Dream Food, la società presieduta da Luciano Cimmino, noto imprenditore a capo di Pianoforte Holding e proprietario di brand come: Yamamay e Carpisa.

Sophia Loren – Original Italian Food: ampie vetrate e tre livelli

Al Sophia Loren – Original Italian Food la pizza è preparata dal pizzaiolo Francesco Martucci mentre il resto del menù viene curato dallo chef napoletano, Gennaro Esposito. Il progetto del ristorante è stato invece curato dallo studio Redaelli e associati in collaborazione con Costa Group. Il ristorante si sviluppa su una superficie di oltre 1.500 mq su 3 livelli ed ha caratterizzato da ampie vetrate.


Covid, spunta anche la variante Svizzera: individuato un primo caso in Italia

Cosa significa e cosa sono gli NFT?