Il soffione della doccia otturato è sempre piuttosto fastidioso. Scopri come rimediare in modo semplice evitando di acquistarne uno nuovo.

Capita spesso di scoprire che il soffione della doccia è otturato. Un problema che si verifica facilmente ed in particolar modo dove l’acqua è ricca di calcare. Quando ciò avviene, farsi la doccia diventa davvero problematico per via della poca acqua che ne esce o del getto quasi sempre sbagliato e che finisce con il colpire solo gli occhi senza svolgere la sua normale funzione.
Come fare allora? In questi casi, prima di decidere di cambiare il soffione si può provare a sturarlo. E per farlo esiste un modo del tutto naturale e davvero semplice da mettere in pratica..

Come sturare il soffione della doccia otturato

Il primo metodo del tutto naturale per sturare il soffione della doccia è quello di smontarlo e di immergerlo in una soluzione di acqua, bicarbonato e aceto.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

soffione doccia
soffione doccia

Lasciarlo in ammollo per un’ora e lavarlo sotto il getto dell’acqua aiutandosi con uno spazzolino. In questo modo si eliminerà il calcare in eccesso senza rovinare il soffione e, sopratutto, senza doverne acquistare uno nuovo.
Qualora un’ora non dovesse essere sufficiente si può pensare di lasciarlo in ammollo per tutta la notte. Se oltre al calcare ci sono anche altri minerali come, ad esempio il magnesio, bisogna infatti agire con maggior tenacia, aumentando il tempo di immersione.

Volendo, al posto dell’aceto è possibile usare anche il limone. In tal caso, per renderlo più efficace si dovrà usare l’acqua calda. Questa però non dovrà essere bollente o il rischio è quello di compromettere il soffione.

Come mantenere al meglio il soffione della doccia

Per evitare ulteriori otturazioni del soffione si può pensare di immergerlo in acqua e aceto almeno una volta a settimana o ogni 15 giorni. La frequenza dipenderà dalla qualità dell’acqua e dal tempo in cui il soffione si mostrerà in grado di funzionare prima di tornare a creare problemi. Anche passarvi uno spazzolino poco dopo averlo usato può aiutarlo a perdere eventuali residui d’acqua che in futuro possono dar luogo a nuove ostruzioni.

Agendo con attenzione, il soffione si manterrà quindi pulito più a lungo ed in grado di funzionare per molto tempo senza necessitare di ulteriore manutenzione.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 11-10-2021


Palline di Natale con spago: come realizzarle in modo semplice e veloce

Alluce rigido: come rimediare naturalmente e le cause