Patrimoni dell’Unesco: il centro storico di Roma

Il centro storico di Roma, le proprietà della Santa Sede e San Paolo fuori le Mura sono considerate patrimonio Unesco.

Il centro storico di Roma, le proprietà della Santa Sede e San Paolo fuori le Mura

La città di Roma, secondo la leggenda fondata da Romolo e Remo nel 753 a C, era prima il centro della Repubblica Romana, poi dell’Impero romano, e divenne la capitale del mondo cristiano nel quarto secolo. Questo sito Unesco comprende alcuni dei più importanti monumenti dell’antichità come i Fori, il Mausoleo di Augusto, il Mausoleo di Adriano, il Pantheon, la Colonna Traiana e la Colonna di Marco Aurelio, così come gli edifici religiosi e pubblici della Roma papale.

Il valore di patrimonio Unesco è stato dato a tutto il centro storico di Roma all’interno delle mura della città e alla Basilica di San Paolo fuori le Mura. La struttura, complessa e stratificata, comprende importanti aree archeologiche integrati nel tessuto urbano, che si traducono in un insieme altamente distinto.

Il sito comprende una serie di testimonianze di valore artistico incomparabile prodotte su quasi tre millenni di storia: monumenti dell’antichità (come il Colosseo, il Pantheon, il complesso dei romani e dei Fori Imperiali), fortificazioni costruite nei secoli (come le mura della città e Castel Sant’Angelo), sviluppi urbani di epoca rinascimentale e barocca fino ai tempi moderni, tra cui Piazza del Popolo e Piazza di Spagna, edifici civili e religiosi, pitture, mosaici e decorazioni scultoree (come il Campidoglio e i palazzi Farnese e del Quirinale, l’Ara Pacis, le Basiliche Maggiori di San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le Mura).

Il valore dei siti archeologici di Roma è universalmente riconosciuto. Roma ha mantenuto un numero straordinario di resti monumentali dell’antichità che sono sempre stati visibili e sono ancora in ottimo stato di conservazione.

La proprietà di questo sito Unesco è particolarmente complessa, a causa delle sue vaste dimensioni e per il suo status di proprietà transnazionale che coinvolge l’Italia e la Santa Sede.

Con l’istituzione legale di Roma Capitale come istituzione pubblica dotata di poteri estesi, l’Italia ha avviato il processo di semplificazione della governance, quindi unendo in un unico soggetto delle capacità istituzionali per affrontare la promozione e la presentazione della proprietà.

Fonte foto copertina: www.unesco.it 

ultimo aggiornamento: 14-07-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X