Simona Ventura a Verissimo: lascio vivere a mio figlio il suo amore con Ginevra

Simona Ventura, a Verissimo, ha commentato il recente debutto sui social del figlio Niccolò e soprattutto la sua storia d’amore con Ginevra Lambruschi

chiudi

Caricamento Player...

“Lui ha appena compiuto 18 anni e io mi sento stravecchia come il brandy. E’ un ragazzo, devo dire, con la testa sulle spalle. Si è fidanzato, ha fatto queste foto con la ragazza che adesso testè mi farà conoscere presto. Io spero di conoscerla…“, ha detto Simona Ventura a Silvia Toffanin, parlando della fidanzata di Bettarini Jr, la fashion blogger Ginevra Lambruschi.

Anche l’amore al giorno d’oggi è diverso, ha constatao SuperSimo: “Sai, l’amore dei ragazzi ai nostri tempi era diverso, noi ci mettevamo la foto sullo specchio, il poster di John Travolta. L’ho anche incontrato, un mito… mi sono buttata ai suoi piedi. Noi avevamo questo tipo di amori. Adesso, con l’era di Internet, è molto più facile. Il suo è un amore social e spero che vada a finir bene”.

Simona si allontana dall’idea di mamma chioccia

“Deve fare le sue esperienze… Sono abbastanza gelosa, però mi rendo conto che bisogna lasciar andare… Ho sempre bacchettato le mie amiche quando dicevano ‘Quella lì non la voglio in casa’. Le mamme dei maschi, te ne accorgerai… Tu porti il ragazzo a impuntarsi. Se tu fai finta di niente chissà come va a finire. Chi vivrà vedrà. Io gli auguro buona fortuna e spero che non la perda quella testa sulle spalle“, commenta.

Simona ha rivelato il sogno del ragazzo di diventare un calciatore:

“L’importante è che continui nel suo progetto, in questa squadra fuori Londra, quello di prendere il diploma e di continuare nel calcio. Diventare nonna? Nooooo grazie. Speriamo di no, è molto giovane. Aspettiamo un attimino”.

Infine Siliva mostra un selfie di Simona in outfit molto casual e piuttosto imbarazzante, che lei commenta:

“Quando vado in palestra ho il pigiama sotto, mi metto una palandrana, mi metto il cappello e tutta così vado in palestra. Poi dopo mi preparo, esco dalla palestra e vado a lavorare. Mi farei risolvere questo problema di look da Mariano Di Vaio”.