Da cosa può essere causato lo shock anafilattico? Vediamo come si manifesta, cosa fare per intervenire e per la prevenzione.

Lo shock anafilattico è una reazione allergica grave che richiede un intervento tempestivo. Nei soggetti sensibili a un particolare allergene può scatenarsi questa reazione che può essere veicolata quindi da un allergene come il polline, ma anche da un farmaco, un alimento o dal veleno di insetti. Vediamo quali sono i sintomi di questa reazione e come ci si deve comportare.

Shock anafilattico: sintomi e cause

Quando si parla di shock anafilattico o di anafilassi ci si riferisce a una reazione dell’organismo in risposta a un allergene. Stiamo parlando di una risposta improvvisa e grave, un’emergenza in cui l’intervento tempestivo può fare la differenza tra la vita e la morte. Le manifestazioni di uno shock anafilattico includono vertigini, abbassamento improvviso della pressione e tachicardia.

Caviglie Punture Insetti
Caviglie Punture Insetti

Si possono presentare anche difficoltà di respirazione, confusione, aumento della sudorazione e sensazione di nausea e vomito, al tempo stesso può verificarsi pallore del viso o arrossamento e in alcuni casi anche una reazione cutanea ben evidente simile a un’orticaria o accompagnata da gonfiore. Tra le cause ricordiamo l’allergia al lattice, le allergie alimentari o ai farmaci e i veleni di insetti, tra cui api e vespe.

Shock anafilattico: cosa fare per intervenire e per la prevenzione

Per le reazioni anafilattiche, il farmaco salvavita è l’adrenalina che può essere somministrata tramite auto-iniettore. Se si sospetta uno shock anafilattico in corso è necessario chiamare immediatamente i soccorsi, anche in caso di somministrazione di adrenalina è bene portare poi il paziente in ospedale.

In queste circostanze la prevenzione è di estrema importanza, per cui chi è a conoscenza di avere gravi allergie o chi ha avuto episodi di shock anafilattici deve seguire degli accorgimenti importanti. Innanzitutto dovrebbe rivolgersi al medico per identificare le cause che scatenano l’allergia, in questo modo può per quanto possibile evitare questi fattori. Inoltre è anche importante portare sempre con sé l’adrenalina (con auto-iniettore).

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-01-2022


Cosa causa le vene varicose e quali sono i sintomi associati?

Da cosa dipende l’allergia al gatto?