Sempre più donne terroriste: in Nigeria una 16enne si fa saltare in aria

Ancora sangue in Nigeria: una ragazza kamikaze di appena 16 anni si è fatta saltare in aria in una affollata stazione di autobus: morte16 persone e 30 gravemente ferite

Ancora sangue in Nigeria: una teenager i appena 16 anni ha superato i controlli e ha azionato l’esplosivo che aveva addosso. Succede a Damataru nello Stato di Yobe, nord-est del Paese.

A causa del suo folle gesto, in questa città della Nigeria sono morte 16 persone, in maggioranza bambini. I bimbi rimasti uccisi stavano vendendo noccioline oppure elemosinavano. La ragazza kamikaze di 16 anni ha superato i controlli e poi si è fatta esplodere nel pieno pomeriggio alla stazione del bus.

Si tratta del primo attentato suicida che si verifica a Damaturu, la capitale dello Stato di Yobe nella Nigeria.

Quello che più spaventa è he siano sempre più giovani i nuovi kamikaze e che sempre più siano di sesso femminile.

Riguardo all’attentato messo a segno dalla 16enne della Nigeria, un testimone ha raccontato di aver sentito una forte esplosione, e di aver visto fuggire persone in preda al panico. Nessuno ha rivendicato il gesto che però ha tutte le caratteristiche la responsabilità per l’esplosione, che però ha tutte le caratteristiche degli attentati del gruppo islamista Boko Haram.

Il gruppo islamista di Boko Haram si sta espandendo sempre più in Nigeria reclutando sempre più giovani kamikaze.

Un episodio si era verificato poco tempo prima: i terroristi erano passati attraverso un posto di blocco alle porte della città e poi avevano lanciato l’assalto.

Ed infatti in Nigeria regna sempre più la paura: alcuni residenti di Gombe hanno raccontato che i jihadisti hanno anche minacciato i civili intimando di non votare alle presidenziali del 28 marzo, altrimenti verrebbero uccisi. Nella giornata di venerdì i Boko Haram si erano invece spinti più a nord, avevano attraversato il confine e attaccato per la prima volta il Ciad radendo al suolo buona parte del villaggio di Ngouboua, dopo avere ucciso alcuni civili.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-02-2015

Emanuela Bertolone

X