Rosmarino: cosa significa nel linguaggio dei fiori?

Forse nessuno vi regalerà mai un mazzo di rosmarino, un vero peccato

chiudi

Caricamento Player...

Rosmarino: cosa significa nel linguaggio dei fiori? Il linguaggio dei fiori, che ha conosciuto la sua maggior diffusione nell’Ottocento e soprattutto in Inghilterra, non prevede, come il nome lascerebbe intendere, soltanto fiori. Non molti sanno infatti che il Rosmarino è compreso tra le piante a cui è tradizionalmente è associato un significato, né che questo significato molto antico è il ricordo o, più poeticamente, la rimembranza.

Le antiche credenze sul rosmarino

Il rosmarino era anticamente associato ai rituali funebri: si bruciavano rami di rosmarino come incenso e si ponevano rami di questa pianta tra le mani dei defunti come simbolo dell’immortalità dell’anima. A causa forse che erano le guerre a procurare il maggior numero di morti all’epoca, il rosmarino era sacro al dio della guerra, Ares (o Marte per i Romani).
Si riteneva anche che il rosmarino rendesse più acuta la memoria e facesse sì che ricordi remoti si presentassero alla mente con grande chiarezza. Per questo motivo gli studenti romani erano soliti affrontare esami particolarmente impegnativi portando sulla testa coroncine di rosmarino.

Nel Medioevo veniva ancora utilizzato come incenso, ma per scacciare spiriti maligni e streghe durante gli esorcismi.
Il profumo persistente di questo arbusto rappresentava anche la durevolezza di un sentimento d’affetto o d’amore e per questo motivo il rosmarino veniva utilizzato nelle pozioni magiche che avrebbero dovuto suscitare l’amore.
Secondo altre credenze un rametto di rosmarino posto sotto al cuscino prima di dormire avrebbe tenuto lontani gli incubi e favorito sonni sereni.

Rosmarino: cosa significa nel linguaggio dei fiori?

Tutte le tradizionali credenze sul rosmarino sono accorpate nell’attuale simbologia di cui questo arbusto è caricato nel linguaggio dei fiori. Significa memoria, ricordo, affetto e amore duraturi.  Dato che secondo il racconto biblico fu il rosmarino a nascondere la Vergine e Gesù dai soldati romani durante la loro fuga verso l’Egitto, il rosmarino simboleggia anche profonda e duratura lealtà.