Roberto Burioni ha scritto un post ironico contro gli antivaccinisti scatenando l’ilarità degli utenti sui social.

Il virologo Roberto Burioni ha ironizzato sui no-vax e sul Green Pass, che molto presto consentirà solo ai vaccinati di frequentare luoghi pubblici e di potersi spostare liberamente tra regioni. Il messaggio sarcastico del virologo è rapidamente entrato tra i tweet in tendenza, e in tanti hanno mostrato la loro ilarità per ciò che ha scritto Burioni: “Propongo una colletta per pagare ai novax gli abbonamenti Netflix per quando dal 5 agosto saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci”, ha scritto il virologo.

Roberto Burioni contro i no vax

Il movimento no-vax, il numero crescente dei contagi e l’imminente introduzione del Green Pass hanno spinto Roberto Burioni ha ironizzare sulla difficile situazione a cui andranno incontro gli antivaccinisti, che molto presto si troveranno a non poter frequentare alcuni dei principali luoghi pubblici (compresi bar e ristoranti), a cui saranno ammessi soltanto coloro che siano in possesso del certificato.

Sui social in tanti hanno ironizzato tra i commenti al Tweet di Burioni, mentre qualcuno ha avuto da ridire: “Non è tempo per autocompiacimenti”, ha scritto un utente tra i commenti al post del virologo, mentre un altro ha aggiunto: “Rispondere con questi toni, per qualcuno che ha meritoriamente scelto di fare divulgazione, è altamente controproducente e dannoso.”

Il Green Pass

Il governo ha intenzione di estendere l’obbligo del certificato verde (o di un tampone negativo) nella stragrande maggioranza dei luoghi pubblici. La questione ovviamente non ha mancato di sollevare polemiche, e in diverse città i no-vax hanno manifestato pubblicamente contro l’obbligo vaccinale e il Green Pass. Intanto in Italia – così come in molti altri paesi del mondo – i contagi sono in continuo aumento.

ultimo aggiornamento: 23-07-2021


Perché Maria De Filippi non è sui social? La conduttrice tira in ballo Chiara Ferragni

Sara Scaperrotta ha partorito: Nicolò Zaniolo in ospedale