Regole della dieta giapponese

Come prendere esempio dal popolo più longevo del mondo

chiudi

Caricamento Player...

Proprio così: i giapponesi sono il popolo con l’aspettativa di vita maggiore al mondo. Questo perché si prendono cura della propria salute con un’alimentazione al 100% naturale, basata su riso, pesce e verdura. I vegetali in particolare ne costituiscono l’80%, mentre il 20% è occupato da pesce, riso e pasta di soia. Per questo motivo, molte donne occidentali stanno pensando di imitarli: se siete tra loro, ecco svelate le regole della dieta giapponese. Prendete carta e penna e preparatevi a cambiare vita!

Regole della dieta giapponese: perché fa così bene

Mentre in Occidente tendiamo a preferire le porzioni abbondanti, in Giappone la priorità viene data alla qualità. Inoltre, hanno molta importanza le bevande: il tè verde che attiva il metabolismo, e il latte di riso (perfetto a colazione con i cereali integrali). Se volete adottare la dieta giapponese, un’altra regola fondamentale è abolire la carne in favore del pesce. Ma non tutti i pesci vanno bene, quindi evitate quelli troppo grassi. Consumate anche molta frutta, specie banane, mango, avocado e uvetta. E imparate a condire con il miso, estratto vegetale di sosia che si può usare anche come dado.

Come preparare i piatti della dieta giapponese

La cucina giapponese è tipicamente leggera, raffinata e basata sull’uso attento di aromi e spezie. Per adottare la dieta giapponese, quindi, imparate ad apprezzare i gusti delicati come quello della zuppa di miso. Servono mezzo litro d’acqua, 2 cucchiaini di miso, mezza cipolla, mezza carota, una foglia di bietola, un pezzo di alga Wakame e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Il sale non serve perché il miso, da aggiungere alla fine, dà tutto il sapore necessario. Con piatti del genere riuscirete a dimagrire e assumere antiossidanti, omega 3 e fitoestrogeni in grado di regolare il ciclo mestruale.