Radiofreccia, i programmi della nuova radio

E’ nata Radiofreccia: scopri i programmi della nuova emittente radio ispirata alla programmazione delle radio americane anni ’70

chiudi

Caricamento Player...

Radiofreccia è una nuova emittente radio pensata da Lorenzo Suraci Presidente di RTL 102.5. Si tratta di una stazione liberamente ispirata alle programmazioni delle prime radio americane degli anni ’70. Una sfida lanciata dal Presidente in carica di RTL 102.5 che ha trovato l’appoggio di diversi addetti ai lavori e professionisti del settore per creare un radio rock dal sapore libero e rivoluzionario.

Cosa è Radiofreccia?

Radiofreccia è un nuovo modo di fare radio. Tutto è partito quando Lorenzo Suraci, Presidente di RTL 102.5 ha deciso di dar vita ad una radio rock libera e anticonformista. Un’emittente che richiamasse alla memoria le radio di una volta, in particolare quelle americane dei primi anni ‘7o dove i disc jockey ricoprivano il ruolo di registi dei programmi. Un’idea che si è concretizzata diventando una nuova realtà dapprima partita come web radio presto sarà disponibile anche sulle frequenze FM. Per chi volesse ascoltarla è possibile già da ora farlo: sia online sul sito ufficiale www.radiofreccia.net, sia in DAB+ che sul digitale terrestre ai canali 258 e 537.

Radiofreccia, i programmi

La programmazione è interamente dedicata alla musica rock del passato, ma non solo. Spazio al rock che ha fatto la storia degli anni ’70, ma anche ’80 sino ai giorni nostri. Una carrellata storica di canzoni che hanno portato la musica rock in tutto il mondo raccontata dalle voci dei disc jockey. Durante i vari programmi si alterneranno le voci di Maurizio Modica, Andrea Laffranchi direttamente da Il Corriere della Sera, Gigi D’Ambrosio con lo pseudonimo di Big G e Zap Mangusta chiamate a rappresentare questo nuovo progetto che ha già riscosso un buon successo in termini di ascolti da parte del pubblico. Radiofreccia, infatti, è una radio pensata per veri appassionati e cultori di musica rock. Una radio libera per spiriti liberi.

(fonte foto: Facebook)