Quanto tempo si possono usare i fermenti lattici

I fermenti lattici in determinati casi sono fondamentali per l’equilibrio dell’organismo.

chiudi

Caricamento Player...

I fermenti lattici sono degli integratori che contengono batteri vivi, presenti naturalmente all’interno del nostro organismo e in particolare all’interno del nostro intestino grasso. Questi insediandosi all’interno dell’intestino e contribuiscono alla sua stabilità. Per di più, questi batteri favoriscono il benessere del colon e la produzione di vitamine. Il mercato è oggi ricco di prodotti a base di fermenti lattici, ma questa varietà non è spesso d’aiuto. E’ bene infatti fare riferimento ad un professionista del mestiere, che saprà consigliarvi al meglio. I prodotti a base di fermenti lattici, spesso, contengono organismi vivi, quindi occorre evitare di danneggiarli, per consentirgli di arrivare indenni all’interno del intestino grasso. Generalmente a danneggiare questo prdotto sono i succhi gastrici, che risultano troppo invasivi per questi prodotti, distruggendoli. Quindi, è bene assumere questo prodotto a stomaco vuoto, quanto più possibile lontano dai pasti. Assumere questo tipo di prodotto è fondamentale in caso di disturbi all’organismo, problemi al colon, mancanza o carenza di vitamine e minerali e difesa della mucosa dai batteri cattivi. Assumere i fermenti lattici per troppo tempo non è consigliabile, ma nemmeno assumerli per pochi giorni non va bene. Il periodo ideale di assunzione è intorno alle 3-4 settimane, perchè solo in questo arco di tempo i batteri riesco ad insediarsi per bene e il corpo ad avere gli apporti benefici necessari. Assumere i fermenti lattici per pochi giorni, quindi, non fornisce un quantitativo tale di batteri, da consentire il miglioramento dell’intestino. E’ bene quindi tenere presenti tre regole: assumere i fermenti lattici lontano dai pasti e a stomaco vuoto, assumerli per almeno 3 settimane e infine scegliere un prodotto che contenga almeno un miliardo di batteri, in ogni capsula o bustina da assumere ogni giorno.