Capelli arancioni, come rimediare a una tinta sbagliata

Hai sbagliato una tinta e ti sei ritrovata con i capelli arancioni? E qualche consiglio per rimediare, ma attenzione a non peggiorare la situazione.

chiudi

Caricamento Player...

Non è raro che dopo una tinta fatta in casa ci si ritrovi con qualche effetto indesiderato. Conseguenza magari di errori dovuti alla scelta del colore o ad utilizzo sbagliato del prodotto. Ecco qualche rimedio nel caso in cui ti sia ritrovato con i capelli arancioni post tinta.

Capelli arancioni dopo decolorazione

Una decolorazione che non è andata nel verso giusto a volte può lasciarti in dono degli orrendi capelli arancio. Innanzitutto se abbiamo decolorato i capelli, evitiamo di farvi sopra un’altra decolorazione: rischieremmo di danneggiarli irreparabilmente e saremmo costrette a tagliarli.
Per rimediare possiamo provare con uno shampoo antigiallo: Keramine H, che ha alle spalle anni di esperienza nel campo della cura e della protezione dei capelli, ha formulato a questo proposito prodotti specifici, ideali per capelli bianchi, grigi e decolorati che contribuisce ad eliminare l’ingiallimento dovuto all’età o a decolorazioni “fallimentari”.

Impacchi all’olio di oliva

Nel caso in cui il danno non sia cosi evidente puoi provare con gli impacchi all’olio d’oliva, un ottimo rimedio naturale. Procedi con lunghi impacchi e poi lava accuratamente i capelli, il loro effetto sarà di scaricare il colore e ridurre l’effetto arancio.

Copri con una tinta più scura

Puoi raddrizzare la situazione coprendo l’effetto indesiderato con una tinta più scura. In questi casi è sempre meglio chiamare un parrucchiere ma se vuoi rischiare col fai da te le tinte castano scuro sono le più consigliate per coprire senza impazzire le tinte più chiare.

Tinta fatta in casa

Hai provato a diventare bionda hai una di base castano molto scuro. Il cosiddetto “biondo fatto in casa” rischia di uscire fuori brutto, poco luminoso e soprattuto arancione. Le indicazioni sulle scatole di tinte per capelli e shampoo coloranti vendute da profumerie e supermercati parlano chiaro, ma purtroppo non sempre riusciamo a stabilire, dalla legenda presente sulla scatola, a quale tipo di base si avvicina il nostro colore di capelli e molto spesso il pasticcio è dietro l’angolo.

Il parrucchiere la soluzione migliore

Un’altra soluzione può essere fare un bagno di colore biondo cenere, ma per fare ciò è meglio rivolgersi ad un parrucchiere professionista. Dovete sapere infatti che i prodotti per capelli che hanno funzione antigiallo se applicati in maniera non corretta rischiano di peggiorare la situazione: ad esempio, se avete fatto un superschiarente ma avete molti capelli bianchi il pigmento violetto presente nel prodotto anti ingiallimento dosato male potrebbe conferire loro una colorazione rosata o violacea, eliminabile solo con un decappage. Perciò, se non riuscite a rimediare ai vostri capelli arancioni, prima di aggiungere errore all’errore, correte da un parrucchiere, e fatevi aiutare da lui.