Quanto tempo fare stretching

Volete mantenervi giovani, belle e in forma? Allora ecco per voi tutti i segreti per uno stretching perfetto ed efficace.

Lo stretching è sicuramente una delle tipologie di allenamento più consigliate da sempre: ne esistono essenzialmente due tipi, ovvero dinamico e statico. La differenza è molto semplice, nel primo caso l’obiettivo è quello di allungare i muscoli del corpo con movimenti a velocità variabile, lenta, media o veloce, nel secondo, invece, la muscolatura viene mantenuta in posizione di allungamento per periodi più o meno prolungati.

Per quanto riguarda le tempistiche, è consigliabile eseguire una seduta di stretching non prima di aver effettuato una seduta di riscaldamento di 5-10 minuti, che preveda una leggera attività aerobica, mentre per quanto riguarda lo stretching vero e proprio è preferibile non superare i 15 minuti al giorno, onde evitare l’aumento del rischio di strappi muscolari o lesioni ai muscoli, specialmente degli arti superiori e inferiori.

Ovviamente, come sempre, l’allenamento è tutto: una volta diventati più esperti, sarà il vostro corpo a lanciarvi dei segnali sulle tempistiche migliori da seguire per il vostro benessere.

ultimo aggiornamento: 22-11-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X