Quanto olio usare come lassativo

Per un intestino regolare in maniera del tutto naturale dobbiamo sapere quanto olio usare come lassativo.

La regolarità intestinale è alla base del corretto funzionamento del nostro organismo: chi soffre di stipsi infatti molto spesso va incontro a problemi quali gonfiore addominale, meteorismo, sensazione di compressione, stanchezza, irritabilità, disturbi del sonno e sovrappeso. Per combattere questo fastidioso problema la ricerca farmaceutica ha immesso sul mercato molti prodotti che favoriscono il transito intestinale, ma la maggior parte delle volte, anche se hanno componenti a base naturale, essi presentano in aggiunta degli additivi chimici per velocizzarne l’azione, il cui uso a lungo andare potrebbe creare altri tipi di problemi al nostro intestino.

Fortunatamente però, la Natura è dalla nostra parte, e ci offre numerosi rimedi per combattere l’intestino pigro senza aggiunta di sostanze potenzialmente nocive: uno di questi è l’olio d’oliva.

Quanto olio usare come lassativo?

Ovviamente per combattere la stipsi non basta assumere l’olio che è presente nei condimenti di ciò che abitualmente mangiamo, perché quello solitamente viene assorbito dall’intestino: per far sì che l’olio abbia effetto lassativo bisogna somministrarne dosi un pochino più elevate. La quantità giusta per poter liberare il proprio intestino con dolcezza è pari a 30 ml per gli adulti, da assumere però a stomaco vuoto e lontano dai pasti. Se però si soffre di obesità o si stanno seguendo diete a regime ipocalorico, è bene evitare di ricorrere all’olio e preferire altri metodi naturali, in quanto risulta essere un alimento molto calorico e ricco di grassi.

ultimo aggiornamento: 29-11-2015

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X